Star Trek 4: Simon Pegg spiega e chiarisce (finalmente) lo stato delle cose

- Google+
127
Star Trek 4: Simon Pegg spiega e chiarisce (finalmente) lo stato delle cose

Grazie a Simon Pegg, e a un'intervista rilasciata al sito comingsoon.net, siamo finalmente in grado di mettere ordine nel complicato affare che è diventato il quarto film della nuova serie di Star Trek, con le tre sceneggiature in ballo, l'apporto di Quentin Tarantino ecc.

Intanto l'attore, che interpreta lo storico ingegnere dell'Enterprise, Scott, o meglio Scotty, si dichiara felicissimo della scelta di una regista, S.J. Clarkson (che ha diretto tra gli altri episodi di Heroes, Dexter, Bates Motel e Jessica Jones), che sarà la prima donna a bordo del franchise in qualità di "capitano".

La sceneggiatura utilizzata per il sequel, il quarto del nuovo franchise cinematografico, intanto, è quella scritta da . J.D. Payne (Godzilla vs. Kong) e Patrick McKay (Beyond), e come già sappiamo vede Kirk incontrare il padre in un incidente avvenuto durante un viaggio nel tempo. Chris Hemwsorth riprenderà il ruolo che ha già ricoperto nel reboot del 2009. La Paramount ha comunque confermato che il progetto di Quentin Tarantino è in fase di sviluppo per un prossimo film della serie.

Quanto alla versione di Pegg, ecco cosa ha dichiarato l'attore: "Non sto sviluppando nessun prossimo film di Star Trek, penso che l'equivoco sia nato dal fatto che sto lavorando con Doug alla Bad Robot ma non si tratta di Star Trek. Le due cose sono state confuse. La sceneggiatura per il quarto è di Payne e McKay e poi ovviamente c'è ancora il progetto di Quentin, che speriamo verrà realizzato più avanti. E' un bel momento per Star Trek".

Parlando della versione di Tarantino, Pegg ha rassicurato i fan: "Tutti in un certo senso presuppongono che sarà un Pulp Fiction nello spazio, ma credo che la sua devozione a Star Trek e la comprensione che ne ha non ne faranno qualcosa di banale, ci sarà la sua impronta ovunque ma non ne farà qualcosa per cui un fan di Star Trek dovrà preoccuparsi. Ha una profonda comprensione della storia e non farà niente che possa distruggerla. Non ho ancora letto il suo trattamento, ma può darsi che lo farò entro le prossime due settimane, perciò sono molto eccitato al riguardo".



Lascia un Commento
Lascia un Commento