Schede di riferimento
News Cinema

Spike Lee non andrà al cinema: "Il Corona è uno stronzo, se vai in giro ti uccide"

1

Preoccupato per l'estrema pericolosità del Coronavirus, che sta mettendo in ginocchio la sua New York, Spike Lee rifugge gli assembramenti e si interroga sul futuro dei set.

Spike Lee non andrà al cinema: "Il Corona è uno stronzo, se vai in giro ti uccide"

In un mondo ideale, anzi normale, Spike Lee sarebbe in giro per l'America, se non per il mondo, a promuovere il suo Da 5 Bloods. Ma nell'epoca della pandemia di Covid-19, il regista preferisce stare a casa tranquillo ad aspettare che la tempesta passi. Addirittura il filmmaker pensa di non frequentare nessun luogo a rischio assembramento, nemmeno con i guanti e la mascherina. Lo ha dichiarato lui stesso durante un'intervista a Vanity Fair in cui ha lasciato trasparire la sua disperazione, il suo scetticismo e la sua totale incertezza per i destini della settima arte.

Il regista ha detto innanzitutto che non comincerà, come previsto, a girare il suo prossimo film in estate, quel Prince of Cats tratto dall'omonima graphic-novel che lui stesso ha descritto come "una specie di Romeo e Giulietta al tempo dell'hip-hop". Poi, a proposito dei registi e della gente di cinema, ha dichiarato perentorio che nessuno farà niente finché non si troverà un vaccino contro il Coronavirus. "Non ho intenzione di andare in una sala cinematografica" - ha detto. "So che non andrò a vedere uno spettacolo di Broadway e che non andrò allo Yankee Stadium". Poi ha aggiunto: "Il Corona è uno stronzo, il Corona non scherza, se ve ne andate in giro, vi ucciderà, morirete. Io non sono pronto per morire".

A preoccupare Spike Lee non sono solamente gli assembramenti nei luoghi che possono contenere centinaia o migliaia di persone. Anche i set lo intimoriscono non poco. "Come si farà a girare una scena d'amore o una scena intima?" - si chiede. "Non si può girare un film a distanza (…) Non so come potremo fare, quindi ora ci fermiamo".

Viene tanta tristezza a leggere queste parole, soprattutto perché a pronunciarle è un "combattente", uno che non si arrende mai e che è in grado di contagiare molte persone con il suo entusiasmo e la sua sacrosanta rabbia. Augurandoci quanto prima l'arrivo di un vaccino, incrociamo le dita e aspettiamo con ansia il 15 giugno, data d'arrivo, su Netflix, di Da 5 Bloods.



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming