News Cinema

Spider-Man No Way Home: Alfred Molina racconta il suo Dottor Octopus

61

Per la prima volta da quando si è parlato del suo ritorno, nei panni di Dottor Octopus, in Spider-Man: No Way Home, Alfred Molina ci svela qualcosa del suo personaggio nel film con Tom Holland.

Spider-Man No Way Home: Alfred Molina racconta il suo Dottor Octopus

Torniamo a parlare di Alfred Molina e del suo ruolo nel nuovo Spider-Man con Tom Holland ora intitolato Spider-Man: No Way Home. Nel mese di dicembre vi avevamo detto che l'attore avrebbe ripreso il ruolo del Dr. Otto Octavius alias Dottor Octopus, ma non vi avevamo in che modo sarebbe tornato uno dei più bei villain dei cinecomic di sempre. A rispondere a questa domanda e a svelare qualcosa del personaggio nell'imminente film da un fumetto ci ha pensato lo stesso Molina nel corso di un'intervista a Variety, spiegando che all'inizio aveva ricevuto precisi ordini di non lasciare trapelare nulla e di essere pessimo nel mantenere i segreti.

Innanzitutto Alfred Molina ha parlato della sua grande gioia di interpretare nuovamente una delle nemesi dell'Uomo Ragno: "E’ stato magnifico. E’ stato molto interessante tornare a interpretare lo stesso ruolo dopo 17 anni, considerato il fatto che nel frattempo ho il doppio mento, la pelle sotto al mento simile a quella di un tacchino, le zampe di gallina ai lati degli occhi e la schiena un po’ malandata".

Gli anni passano per tutti - vorremmo dire ad Alfred Molina, che tuttavia, quando è stato chiamato da Jon Watts, aveva un problema ben più complesso da risolvere. Il Doctor Octopus era infatti morto alla fine di Spider-Man 2, sacrificandosi per il bene della città di New York. Bisognava quindi capire come si sarebbe nuovamente manifestato. A un simile interrogativo, il regista ha giustamente risposto: "In quest’universo, nessuno muore davvero". Dopodiché Watts ha spiegato a Molina che avremmo ritrovato il suo personaggio esattamente dove l'avevamo lasciato, e cioè nel fiume Hudson dove si era gettato per distruggere l'infernale macchina in cui si era trasformato ed era apparentemente annegato. Ma Alfred aveva un altro quesito: come giustificare il suo invecchiamento, in altre parole il doppio mento etc. di cui sopra?

"Mi ha guardato e mi ha detto" - ha raccontato Molina - hai visto cosa hanno fatto con Bob Downey Jr. e Sam Jackson? In Captain America: Civil War del 2016 i Marvel Studios hanno usato la CGI per ringiovanire Robert Downey Jr. facendolo sembrare com'era nel 1991; e in Captain Marvel del 2019, sempre ambientato negli anni '90, un Samuel L. Jackson ringiovanito interpretava una versione giovane del suo personaggio, Nick Fury".

A quel punto l'attore ha tirato in ballo The Irishman di Martin Scorsese come esempio di pessimo e finto ringiovanimento dicendo che, anche se De Niro sembrava quasi un ragazzo, le scene d'azione tradivano la sua vera età. Poi Alfred Molina ha realizzato che Dottor Octopus non deve dare pugni e calci: "All'improvviso mi sono ricordato che sono i tentacoli a fare tutto il lavoro!" - ha esclamato, e si è finalmente tranquillizzato.

Leggi anche Spider-Man No Way Home: il contratto di Tom Holland scade e la disputa Sony - Marvel...

Né la Sony Pictures né i Marvel Studios hanno confermato la partecipazione di Alfred Molina a Spider-Man: No Way Home, ma a questo punto non ce n'è bisogno. La sua presenza, insieme a quella di Jamie Foxx nei panni di Electro, riunisce felicemente i tre franchise: quello diretto da Sam Raimi, i due Amazing Spider-Man e il nuovo trittico con protagonista Tom Holland. L'uscita in sala del film è prevista per il 17 dicembre 2021.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo