News Cinema

Soul in streaming, e le major senz'anima: un commento

193

La decisione di far uscire il nuovo film Pixar direttamente in streaming è l'ennesimo duro colpo alle sale e alla filiera del cinema tutta. Le major americane sembrano Saturno che divora i suoi figli, rimandando le loro uscite a un futuro che potrebbe non esserci. E la Festa del Cinema di Roma, che programma Soul in apertura, per ora tace.

Soul in streaming, e le major senz'anima: un commento

E così anche Soul, il già lungamente rimandato nuovo film della Pixar, che avrebbe dovuto essere a Cannes (e del quale Fremaux ha rivendicato l'appartenenza alla Selezione Ufficiale Virtuale), e che doveva uscire nelle sale a Natale, è stato destinato dalla Disney direttamente allo streaming.
Una mossa non esattamente inattesa, ma l'ennesimo duro colpo per le sale cinematografiche di tutto il mondo, messe all'angolo dalla pandemia e dal continuo slittamento - se non, come in questo caso, dell'annullamento tout court - dei film di cassetta che potevano farle rifiatare.

La Warner, che pure ci aveva provato con Tenet, ha rimandato Dune e The Batman.



La Universal ha fatto slittare No Time to Die, il nuovo 007, Fast and Furious 9 e anche Candyman.
Disney, ovvero i cinecomic Marvel, e Fox, tante altre cose, non farà uscire niente se non a 2021 inoltrato.
Il tutto, nella speranza che, per questo 2021 inoltrato, ci siano ancora le sale. O abbastanza sale per far uscire i blockbuster miliardari nelle quantità previste e abituali.

Il comportamento delle major statunitensi sembra quello di Saturno che divora i suoi figli.
Eppure, è perfettamente coerente con quello che le major sono diventate: vere e proprie corporation che non rispettano altre leggi se non quelle del profitto e del mercato, nella maniera spietata che abbiamo bene imparato a conoscere. Spietata, e miope.
Perché è inutile illudersi di guadagnare domani, se oggi si uccidono i luoghi del consumo, e le filiere distributive, e quelle promozionali.
Perché è inutili spingere al consumo da un lato, e ridurre in povertà dall'altro.

Le contraddizioni del capitalismo contemporaneo sono quelle che sono, e il cinema, in quanto industria, ne fa le spese.
Rimane l'arte, certo. Ma anche se la teoria vuole che questo periodo spiani praterie di opportunità per il cinema europeo, quello art-house, quello indipendente, resta il problema di convincere alla visione un pubblico che è stato per anni diseducato all'apprezzamento di un gusto filmico che non fosse quello del grande baraccone di Hollywood.
E tra i colpevoli di questa diseducazione ci sono anche i mezzi d'informazione, anche loro parte dello stesso sistema che, oggi, sta mostrando la corda.

Intanto Soul andrà direttamente su Disney+, non prima però d'aver aperto una manifestazione che si chiama Festa del Cinema di Roma (dove "del Cinema" è la parte critica dell'equazione, in questo caso).
Da più parti, sui social, si è chiesto ai responsabili della Festa di prendere una posizione rispetto alle scelte della Disney, e di modificare la sua programmazione.
Finora, non ci sono stati riscontri. The Show Must Go On. Anche quando la nave sta affondando.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per l'articolo