News Cinema

Songbird: sul set del film prodotto da Michael Bay sulla pandemia… si è rischiata una nuova pandemia

2

Un anonimo informatore ha dichiarato a The Hollywood Reporter che sul set di Songbird, il film sulla pandemia prodotto da Michael Bay, non sono state rispettate le misure anti Covid.

Songbird: sul set del film prodotto da Michael Bay sulla pandemia… si è rischiata una nuova pandemia

In queste ore si fa un gran parlare, e non in termini troppo positivi, del film sulla pandemia prodotto da Michael Bay e intitolato Songbird. Se ne discute perché sembra che le procedure anti Covid-19 non siano state affatto rispettate. Nei 19 giorni estivi di riprese effettuate a Los Angeles, vuoi per la fretta, vuoi per la distrazione, i protocolli di sicurezza non sono stati seguiti e The Hollywood Reporter ha intervistato una persona che era sul set e che ha dichiarato che alcune misure sono state "buttate fuori dalla finestra" perché il tempo per girare era poco. Probabilmente ciò significa che oggetti, attrezzature e ambienti vari non sono stati sanificati e che i set erano decisamente più affollati del previsto. "E’ un sentiero scivoloso" - ha spiegato l'uomo o la donna - "perché una volta che i protocolli cominciano a non essere presi sul serio, succede che la gente inizia a dire: 'allora non c'è bisogno di stare a un metro e mezzo di distanza'". L'anonimo informatore ha detto anche che i cosiddetti sorveglianti Covid-19, e cioè le persone incaricate di garantire il rispetto delle regole, erano poco presenti e si comportavano come un qualsiasi assistente di produzione: "Nessuno mi controllava o veniva da me e mi diceva: smetti di fare quello che stai facendo e mettiti la visiera'. E invece era così che doveva andare”.

Se la testimonianza che arriva da The Hollywood Reporter corrisponde a verità, cosa che i produttori Jason Clark e Jeanette Volturno negano con convinzione, Michael Bay e il regista Adam Manson non si sono insomma comportati come il cast e la troupe di Jurassic World 3 o The Batman, ed è paradossale, perché Songbird narra di un futuro in cui la pandemia è mutata e i lockdown sono all'ordine del giorno, una realtà che vorremmo non si avverasse mai, e forse il regista dei vari Transformers forse dovrebbe essere il primo a dare il buon esempio.

Songbird vede K.J. Apa nel ruolo di Nico, un corriere con l'immunità al virus che ha una relazione con una giovane artista di nome Sara, che ha il volto di Sofia Carson. Per poter stare con lei, il ragazzo deve andare contro la legge marziale, dei vigilanti assassini e una famiglia molto unita e influente guidata da una matriarca (Demi Moore) che non si fermerà davanti a nulla pur di proteggere i suoi cari e mantenere lo status quo. Nel cast del film ci sono anche Bradley Whitford, Craig Robinson, Jenna Ortega, Paul Walter Hauser e Peter Stormare.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo