News Cinema

Sogno di una notte di mezza età e gli altri film in cui sognare ad occhi aperti è doveroso

2

La commedia francese con Daniel Auteuil che vola alto (di immaginazione) esce al cinema il 18 ottobre.

Sogno di una notte di mezza età e gli altri film in cui sognare ad occhi aperti è doveroso

È bello sognare ad occhi aperti, viaggiare con la fantasia verso luoghi immaginari, essere protagonisti di storie eroiche, magari cavalieri con cappa e spada al galoppo verso una qualche donzella imprigionata da salvare. Oppure, senza affaticarsi troppo dentro mondi medievali, anche la realtà di tutti i giorni può rivelarsi molto più gradevole se ritoccata un po’ con l’immaginazione. Questo è ciò che fa Daniel Auteuil nel film Sogno di una notte di mezza età, dal 18 ottobre nelle sale. L’attore è anche regista di questa commedia che segna la sua quarta volta dietro la macchina da presa, in cui dirige Gerard Depardieu e le protagoniste femminili Sandrine Kiberlain e Adriana Ugarte.

Sogno di una notte di mezza età (2018)



Amoureux de ma femme (questo il titolo originale francese) è tratto una commedia teatrale di successo che lo stesso Auteuil aveva interpretato anche sul palcoscenico. Il suo personaggio vola con l’immaginazione, sì, ma nel suo caso è più vittima di un estraniamento cronico che gli appartiene e, naturalmente, del fatto che abbia preso una cotta pazzesca per la giovane fidanzata del suo amico Depardieu. Sognare ad occhi aperti risveglia l’istinto infantile, ci fa sentire vivi e ci mette nei guai. Ci sono altri quattro film degni di nota sull’argomento.

 

I sogni segreti di Walter Mitty (2013)



A sua volta remake di Sogni proibiti del 1947, questa commedia di e con Ben Stiller è un viaggio irreale in alcune circostanze, ma realissimo per il protagonista che in un inaspettato slancio di coraggio cambia la sua vita. Il viaggio che intraprende in giro per il mondo è costellato di situazioni straordinarie, almeno quanto quelle che sognava ad occhi aperti.

 

Sogni mostruosamente proibiti (1982)



Come il film di Ben Stiller, anche questa commedia italiana di culto con Paolo Villaggio si ispira a Sogni proibiti del 1947. Diretto da Neri Parenti, il film racconta di un impiegato di una casa editrice di fumetti con una fervida immaginazione, talmente fervida che a certo punto non si capisce più se il sogno sia realtà o viceversa. Ciò che è certo, è che tutti vorremmo che quella bellissima e celestiale creatura di nome Dalia, interpretata da Janet Agren, fosse vera.

 

Fight Club (1999)



Non è tutto reale ciò che vede il protagonista del film di David Fincher, interpretato da Edward Norton e Brad Pitt. Senza scendere troppo in dettagli per lasciare la chance a chi non l’abbia visto di recuperarlo immediatamente (immediatamente!!!), c’è una sequenza in cui uno dei due attori è in volo su un aereo e immagina una collisione con un altro aereo. Una scena, peraltro, da applausi per gli specialisti degli effetti digitali.

 

Sette minuti dopo la mezzanotte (2016)



È una favola per adulti e ragazzi questo film di Juan Antonio Bayona, ma bisogna avere lo stomaco forte per vederlo. Sognare ad occhi aperti è anche una via di fuga da una realtà non proprio idilliaca, specialmente per il giovanotto protagonista della storia che deve far fronte alla terribile malattia della madre. Le sequenze animate del film sono memorabili, esteticamente molto suggestive.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming