News Cinema

Snowden: la storia vera del discusso traditore da molti considerato un eroe

30

Un comune lavoratore burocrate diventata una delle figure di riferimento della lotta per la trasparenza in America.

Snowden: la storia vera del discusso traditore da molti considerato un eroe

Nessuno conosceva Edward Snowden, oscuro tecnico informatico alle dipendenze di due agenzie americane di intelligence, la NSA e poi la CIA. Almeno fino al 21 giugno 2013, giorno del suo trentesimo compleanno, quando il Dipartimento della giustizia lo accusò di aver violato l’Espionage Act del 1917, oltre che di furto di proprietà del governo, annullandogli il passaporto. Nonostante questo, due giorni dopo riuscì ad arrivare dopo varie vicissitudini a Mosca, dove alla frontiera lo bloccarono nel terminal dell’aeroporto Seremetievo per più di un mese. Poco dopo arrivò il diritto di asilo russo che gli ha permesso di risiedere nella capitale dell’ex impero fino a oggi, e di sposare nel 2017 con la sua fidanzata storica, interpretata da Shailene Woodley nel film che a Snowden ha dedicato nel 2016 Oliver Stone.

Quali informazioni rivelò e quali accuse contro Snowden?

Il giovane Edward decise di rivelare dettagli su un programma di sorveglianza di massa rigorosamente top secret, messo a punto dai governi americano e britannico attraverso internet e di cui venne a conoscenza per il suo lavoro. Si trattava di due progetti, Prism e Tempora, di cui rivelò dettagli e documenti al giornalista del Guardian, Glenn Greenwald. Il quotidiano pubblicò vari articoli al riguardo, a partire dal mese di giugno 2013.

Il 14 dello stesso mese, i procuratori federali incaricati del caso hanno consegnato a Snowden una denuncia, pubblica la settimana dopo, in cui veniva accusato di furto di proprietà del governo, comunicazione non autorizzata di informazioni riservate sulla difesa nazionale e comunicazione volontaria di informazioni segrete a persona non autorizzata. Le ultime due, in particolare, sono di notevole gravità e rientrano nelle leggi sullo spionaggio, come noto non leggere in quanto ad anni di galera previsti.

La sua vita prima di diventare celebre

Nato e cresciuto nello stato della Carolina del Nord, Edward è figlio di un ufficiale della Guardia Costiera degli Stati Uniti, la madre è impiegata presso la corte federale del vicino Maryland, mentre la sorella è avvocato a Washington. Quindi tutti impegnati in lavori al servizio del governo e della collettività, come lo stesso Edward, che si trasferì con la famiglia nel 1999 nel Maryland, a Ellicott City, dove ha studiato informatica senza portare però a termine i suoi studi superiori. Secondo il padre, che l’ha sempre pubblicamente riconosciuto come il più intelligente della famiglia, la ragione sarebbe legata a una malattia che gli fece perdere mesi di scuola, tanto che alla fine dovette ricorrere a una scuola privata, dopo poi si diplomò. 

Nel maggio 2004 si arruolò nelle Forze Speciali dell’esercito, non completando l’addestramento per un infortunio che gli provocò la rottura delle due gambe. Poco dopo il congedo si è specializzato nella sicurezza informatica per conto della NSA all’Università del Maryland, dove venne reclutato dalla CIA. Ha lavorato sotto copertura diplomatica a Ginevra, nelle Hawaii, in Giappone, a Hong Kong. Esperienze che gli fecero maturare scetticismo profondo nei confronti dei comportamenti governativi in tema di privacy dei cittadini.



  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming