News Cinema

Si può fare: il fumetto sulla nascita di Frankenstein Junior e l'amicizia tra Mel Brooks e Gene Wilder

183

La casa editrice BeccoGiallo ha pubblicato la graphic novel di Isabella Di Leo che racconta il sodalizio tra Mel Brooks e Gene Wilder, un'amicizia che ha dato vita al capolavoro di comicità Frankenstein Junior.

Si può fare: il fumetto sulla nascita di Frankenstein Junior e l'amicizia tra Mel Brooks e Gene Wilder

Da alcune settimane c'è una nuova creatura in libreria ed è mostruosa sotto molti aspetti.
Siamo d'accordo sul fatto che Frankestein Junior sia una delle commedie più divertenti della storia del cinema se non la più divertente. Un film talmente memorabile da rendere riduttivo ogni aggettivo che tenti di definirne il valore artistico. Young Frankenstein in originale, rappresenta la vetta più alta raggiunta da Mel Brooks e Gene Wilder negli anni della loro collaborazione iniziata con Per favore non toccate le vecchiette (The Producers, 1968) e proseguita con Mezzogiorno e mezzo di fuoco (Blazing Saddles, 1974). Non si è mai trattato soltanto di due professionisti al lavoro sugli stessi progetti. Brooks e Wilder sono stati amici, di quelli veri che si mandano a quel paese per difendere le proprie idee e poi fanno pace, lasciando evaporare la rabbia per conservare i frutti delle discussioni.

Per brindare proprio a quella "lunga amicizia", come dice il frate cieco al mostro rompendogli il boccale, la fumettista Isabella Di Leo ha connesso i giusti elettrodi per portare in vita una creatura dalla forma e contenuto abnormi. La trentaduenne milanese ha scritto e disegnato Si può fare!, una graphic novel originale edita da BeccoGiallo che racconta come Mel Brooks e Gene Wilder siano arrivati a concepire e realizzare Frankestein Junior.
L'autrice mostra il talento visivo che possiede nell'interpretazione fumettistica dei suoi protagonisti, ritratti con la riverenza di li ammira e desidera celebrarne la grandezza. Senza essere caricaturali, i Mel e Gene della Di Leo hanno occhi teneri e maliziosi allo stesso tempo e l'immediatezza del tratto esalta la genuinità del loro rapporto.

Ma la vera forza di Si può fare! la si riscontra nella narrazione in cui tutto ciò che è di pubblico dominio rispetto alla vita artistica dei due, è compensato e arricchito dalla fantasia dell'autrice che dà profondità alle interazioni tra i personaggi andandone a cercare l'emotività. Non è sempre stato tutto rose e fiori per Brooks e Wilder sia professionalmente sia privatamente. Gli affetti stabili di uno mancavano all'altro, e trovare l'equilibrio nella ricerca di qualcosa di grande e di originale, come poi è stato con Frankenstein Junior, ha avuto un suo prezzo.
La graphic novel ha anche il pregio di offrirci una nuova lettura di una delle tante iconiche battute del film: ora abbiamo la certezza che quando stavano mettendo a punto la storia della commedia più diventente di tutti i tempi, passando per le bislacche scelte del numero musicale con Putting on the Ritz e del bianco e nero, tra un vaffanculo e l'altro, Mel e Gene si siano guardati in faccia con il copione in mano dicendo all'unisono... Si può fare!

Qui sotto il booktrailer di Si può fare!.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming