News Cinema

Shazam! Lo Stregone Djimon Hounsou da homeless a modello, a re dei cinecomic

1

Immigrato, ex modello, lanciato al cinema in ruoli importanti, l'attore ha trovato a 54 anni una seconda giovinezza nei film tratti dai fumetti.

Shazam! Lo Stregone Djimon Hounsou da homeless a modello, a re dei cinecomic

A volte un incontro può cambiarti la vita. Chissà quante volte se l'è ripetuto Djimon Hounsou, attualmente al cinema nel ruolo dello Stregone che conferisce i poteri al protagonista nel cinecomic DC Shazam!, che dopo tre settimane è al terzo posto in classifica con oltre 3 milioni di euro di incassi. E chissà quanto sarà grato al fotografo che lo segnalò all'attenzione dello stilista Thierry Mugler, questo gigantesco attore, per averlo tolto letteralmente dalla strada e avergli spalancato, col suo sguardo, prima le passerelle della moda di Londra e Parigi, poi una brillante carriera hollywoodiana. Un percorso impensabile per un ragazzino tredicenne, emigrato a dodici anni col fratello dall'Africa del Benin a Lione, e diventato homeless dopo aver lasciato la scuola.

Non è stata però solo la fortuna, ma anche la tenacia, la volontà e la voglia di studiare e migliorarsi che hanno portato Djimon ad apparire prima in un video della leggendaria Tina Turner, poi in Stargate e ne Il gladiatore, dove nella parte del numida Juba, costretto a combattere nell'arena, mette a nudo la sua possanza fisica. Ma come attore serio si afferma cinque anni dopo, nel 2005, grazie ad Amistad di Steven Spielberg, nel ruolo che l'ha lanciato, quello di un altro schiavo, Cinqué, in cui ha messo una nobiltà, un dolore e un'intensità che hanno reso omaggio a tutti coloro che, nati sulle sue stesse sponde, furono sterminati dall'ingordigia e dalla crudeltà degli abitanti del Nuovo Mondo.

Dopo quel clamoroso arrivo al cinema di oltre vent'anni fa, e molti ruoli dopo, Djimon sembra oggi aver trovato, a 54 anni, una seconda giovinezza interpretando parti iconiche in diversi cinecomic. Magari non sempre grandi, ma sicuramente fondamentali. La prima volta è stato nello sfortunato Constantine del 2005, dalla serie di Hellblazer della Vertigo Comics, dove ha il ruolo di Papa Midnite, sciamano e uomo d'affari immortale, nemico/alleato del protagonista.

Nel 2010 dà la voce al personaggio di T'Challa, il protagonista, nella serie animata, che anticipa di parecchi anni il cinecomic Marvel, dedicata a Black Panther. 4 anni dopo, James Gunn lo chiama a incarnare Korath nei Guardiani della Galassia, ruolo ripreso proprio quest'anno in Captain Marvel, che lo introduce ufficialmente nel MCU.

Ma certo Djimon non ha esaurito neanche la sua partecipazione al DC Universe. Anche se è irriconoscibile sotto la computer graphic è lui il re pescatore di Aquaman, Ricou, e – nell'originale – sua è l'inconfondibile voce.

Col suo vero volto lo troveremo nel reboot di Charlie's Angels e nel terzo capitolo della serie Kingsman, ma per ora ci fermiamo al suo ultimo cinecomic, quello da cui eravamo partiti, ovvero Shazam!, dove è arrivato a sostituire di corsa Ron Cephas Jones, interprete di This Is Us, costretto a rinunciare per impegni in conflitto. Certo, si tratta di parti ben remunerate che spesso richiedono agli interpreti poco più dell'essere disposti a star seduti per qualche ora sulla sedia del make-up, ma l'impressione è che un attore come Djimon Hounsou voglia esplorare entrambi gli aspetti di questa grande arte che è il cinema, la parte seria e impegnata e quella ludica. E poi il carisma, se non ce l'hai, non te lo può dare nessuno. E a nostro avviso lui ne ha da vendere.



  • Saggista e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming