Shazam avrà un sequel, ecco perché

-
61
Shazam avrà un sequel, ecco perché

Dopo una serie di discussi e cupi cinecomic DC, la Warner sembra aver trovato una formula più appetibile per la critica e il pubblico col suo nuovo film di supereroi, Shazam!, che ha superato le aspettative dello Studio e della New Line, che l'ha coprodotto. Da noi al secondo posto al box office dopo Dumbo con oltre 1.800.000 euro, in America alla sua uscita ha incassato oltre 56 milioni di dollari, che lo portano a un totale mondiale di 159 milioni (a fronte di un budget di 100). Un risultato ovviamente destinato a diventare più importante, visto che il film è appena uscito dovunque.

La leggerezza del personaggio e la bravura di Zachary Levi, insomma, hanno premiato la scelta di portare sullo schermo il superoeroe adolescente/adulto, che un tempo si chiamava, ironia della sorte, Captain Marvel. Ma a contribuire al successo del film sono stati anche la sceneggiatura scritta da Henry Gayden e la regia dello svedese David F. Sandberg, che se l'è cavata benissimo col suo primo film importante e di genere diverso, dopo le terrificanti atmosfere horror del suo Lights Out e di Annabelle 2.

Per il sequel di Shazam!, già in cantiere, è già stato richiamato lo sceneggiatore Henry Gayden, che all'attivo finora aveva solo un ruolo di assistente in Spider-Man 3, la miniserie Zombie Roadkill e Earth to Echo, e anche il ritorno di Sandberg e del produttore Peter Safran sembra ormai cosa fatta.



Daniela Catelli
  • Saggista e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento