News Cinema

Russell Crowe e la promessa (mantenuta) alla mamma in fin di vita di Paul Giamatti

764

Durante le riprese del film Cinderella Man, Russell Crowe ha parlato al telefono con la madre morente del suo collega di set Paul Giamatti facendole una promessa.

Russell Crowe e la promessa (mantenuta) alla mamma in fin di vita di Paul Giamatti

Nel 2005 sul set del film di Ron Howard intitolato Cinderella Man, il protagonista Russell Crowe parlò al telefono con la mamma del collega di set Paul Giamatti. La donna stava vivendo i suoi ultimi giorni e Crowe volle farle una promessa. Ma prima di raccontare come l'attore mantenne quella promessa, c'è un antefatto importante da citare.
Tra il 2000 e il 2002, Russell Crowe ottenne tre consecutive nomination all'Oscar vincendo, come sappiamo bene tutti, quella come miglior attore per Il gladiatore (2000). Gli altri film erano Insider - Dietro la verità (1999) e A Beautiful Mind (2001). Con la sua interpretazione in Insider, Crowe ebbe modo di rivelare per la prima volta il suo talento grazie al regista Michael Mann che volle lui per quel ruolo destinato a un 55enne invece che a un 35enne come era Crowe all'epoca. Nel cast del film era presente anche Al Pacino, insuperabile come sempre.
All'avvicinarsi della stagione dei premi, la produzione del film chiamò Pacino per dire che avrebbe avviato la campagna pubblicitaria per sostenere la sua candidatura ai premi Oscar. L'attore rispose "non sostenete me, sostenete il ragazzo", riferendosi affettuosamente a Crowe di cui aveva ben compreso la bravura lavorandoci insieme.

Torniamo a Cinderella Man qualche anno più tardi. Il film è la vera storia del pugile James Braddock il quale, durante la Grande Depressione degli anni 30, è sulla soglia della povertà non potendo più combattere a causa di un infortunio. Dopo un po' di tempo il suo manager gli dà un'ultima occasione, un solo incontro per ritrovare denaro e gloria. Crowe interpretava il pugile, mentre il manager aveva il volto di Paul Giamatti.
Durante le riprese Russell Crowe venne a sapere che la mamma di Paul Giamatti era malata e quelli che stava vivendo erano i suoi ultimi giorni. Decise quindi di telefonarle per raccontarle quanto doveva essere orgogliosa di suo figlio, "è un attore straordinario e le prometto che per questo film che stiamo facendo, Paul avrà una candidatura all'Oscar" disse Crowe.
La mamma di Giamatti non molto tempo dopo morì, il film uscì in sala ottenendo un buon successo e, con la stagione dei premi alle porte, la Universal produttore del film iniziò a preparare la campagna per sostenere Crowe affinché ottenesse la nomination agli Oscar. "No", disse l'attore, "non sostenete me, sostenete il ragazzo" riferendosi affettuosamente a Giamatti. Cinderella Man ottenne tre candidature all'Oscar: miglior montaggio, miglior trucco e miglior attore non protagonista Paul Giamatti.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming