News Cinema

Resident Evil: tutte le curiosità sul primo film della saga nata come videogioco

Un film che aprì la strada agli adattamenti dei videogiochi al cinema Resident Evil è il primo di una serie di thriller horror pieni d’azione che lanciarono Milla Jovovich come icona action.

Resident Evil: tutte le curiosità sul primo film della saga nata come videogioco

Nato come videogioco horror in Giappone nel 1996, Resident Evil è noto in patria come Biohazard, prodotto dalla società Capcom, già creatrice di successi come Street Fighter o Dead Rising. È passato alla storia come il gioco che ha reso popolare in tutto il mondo i giochi survival horror, vendendo oltre 100 milioni di copie in tutto il mondo, mentre la versione cinematografica ha avuto un ruolo cruciale nel rilanciare lo zombie sul grande schermo.

Resident Evil, il primo film che avvia la serie

Resident Evil, Il film, è stato prodotto nel 2002 per la regia di Paul W. S. Anderson, che aveva già diretto sette anni prima un altro adattamento di un videogame, Mortal Kombat. Le protagoniste del film sono Milla Jovovich e Michelle Rodriguez.

La storia è ambientata in un’immaginaria grande città americana chiamata Raccoon City, che ospita nel sottosuolo un complesso di laboratori segreti detti Alveari di proprietà della multinazionale Umbrella Corporation, la maggiore azienda farmaceutica del mondo. In quel contesto hanno creato in laboratorio il virus T, potentissimo, da usare come arma batteriologica. È solo il punto di partenza di una vicenda elaborata e piena di colpi di scena e ambientazioni diverse, che mettono in luce il personaggio di Alice, una ricercatrice che scopre di avere una forza sovrannaturale, lottando contro zombi di vario tipo nel corso delle sue avventure.

Le curiosità su Resident Evil

Il film è una coproduzione inglese, tedesca, francese e americana, girato per lo più in Germania, all’interno di stazioni abbandonate della metropolitana di Berlino, con un budget di 33 milioni di dollari e un incasso globale nel mondo di oltre 100 milioni. Il film ha generato cinque sequel: Resident Evil: Apocalypse (2004), Resident Evil: Extinction (2007), Resident Evil: Afterlife (2010), Resident Evil: Retribution (2012), e il capitolo conclusivo, Resident Evil: The Final Chapter del 2017.

Le creature presenti nel film sono zombi, uomini e donne morti e poi rianimati dal virus T, i cani zombi, dei dobermann, e i licker, creature feroci create in laboratorio, senza occhi e con il cervello fuori dal cranio. Nella colona sonora ci sono canzoni di Marilyn Manson, Slipknot, Rammstein, Depeche Mode. La protagonista Milla Jovovich ha poi recitato in tutti i sequel, tre dei quali sono diretti sempre da Paul Anderson, nella vita compagno dell’attrice dal 2003. I due si sono sposati nel 2009 e hanno tre figlie, Ever Gabo, nata nel 2007, Dashiel Edan (2015) e infine Osian Lark Elliot, nata nel febbraio del 2020.

Michelle Rodriguez aveva avvertito da tempo il suo agente che se fosse stato fatto un film da Resident Evil avrebbe voluto farne parte. Cosa poi avvenuta dopo un contatto con Anderson. Le ferite e i lividi sul corpo della Jovovich sono reali, non c’è stato bisogno di trucco, anche perché l’attrice ha girato in prima persona tutte le scene d’azione, a parte una. Il titolo originalmente previsto era Resident Evil: Ground Zero, ma il titolo fu cambiato dopo gli attentati dell’11 settembre 2001. Il ruolo di Alice inizialmente avrebbe dovuto interpretarlo Sarah Michelle Gellar. Anche il cantore degli zombi, George Romero, autore de La notte dei morti viventi, scrisse una sua sceneggiatura, poi mai realizzata.



  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming