Schede di riferimento
News Cinema

Red Rocket: l'America del porno e di Trump nel film di Sean Baker in concorso al Festival di Cannes 2021

Baker, noto al pubblico italiano grazie al Torino Film Festival, che ne ha portato nel nostro paese numerosi film, debutta per la prima volta nella Selezione Ufficiale di Cannes, in corsa per la Palma d'oro. Meno rigido e manierato del precedente Florida Project, Red Rocket è effervescente ma anche piuttosto evanescente.

Red Rocket: l'America del porno e di Trump nel film di Sean Baker in concorso al Festival di Cannes 2021

In Italia è arrivato grazie al Torino Film Festival degli anni della gestione Martini. Vero indipendente americano, Sean Baker a Cannes era stato finora solo nel 2017 con The Florida Project, e nemmeno in Selezione Ufficiale, ma alla Quinzaine; e con Red Rocket, viene presentato invece direttamente in concorso.
Questa volta l'americano non usa il digitale né gli iPhone, ma decide di fotografare i suoi ambienti di riferimento, ovvero l'America delle periferie metropolitane o della provincia rurale, e l'umanità marginale che li abita, in 16mm. E, come in Starlet, parla tangenzialmente del mondo del porno.
Se nel film con Dree Hemingway Baker aveva raccontato la storia di una ragazza che arrivava in California sperando di affermarsi come attrice porno, e che finiva per lo stringere un legame d'amicizia con una donna anziana, qui invece la storia è speculare: il protagonista è Mikey, stella del cinema per adulti caduto in disgrazia e costretto a lasciare Los Angeles a tornare, dopo 17 anni, a Texas City, chiedendo ospitalità alla moglie (nonché ex partner professionale) che non vedeva da anni e cercando di rimettersi in sesto. Lì Mickey troverà in una sensuale e disinibita 17enne una possibile porta per rientrare da protagonista nel mondo del porno.

I luoghi di Red Rocket sono molto simili a quelli di The Florida Project, così come dei protagonisti che - come sottolineato forse inutilmente ma con una certa misura da Baker - fanno parte di quella classe operaia o sottoproletaria rurale che ha favorito l'ascesa alla presidenza di Trump.
I toni del film, però, sono molto diversi: lì dramma familiare fin troppo strappalacrime, qui commedia a sfondo sociale. E diverso, fortunatamente, è uno stile che si libera di certe patinate estetizzazioni che avevano appesantito il precedente film di Baker, spingendolo alla maniera di sé stesso.
Aiutato dal registro più leggero, con Red Rocket Baker ritrova dinamismo, nonostante una durata eccessiva (2 ore 8 minuti, ingiustificati), ma la storia che racconta è anche abbastanza evanescente e semplicistica.

Mikey (interpretato da Simon Rex, già modello, VJ attore di sitcom e film comici, rapper, e con alcuni reali trascorsi da "solista" nel mondo del porno) è un simpatico cialtrone che di simpatico, tutto sommato, non ha nulla, e che incarna in maniera fin troppo esplicita alcuni degli aspetti più irresponsabili, infantile ed egoisti degli Stati Uniti di oggi: che si faccia le canne utilizzando cartine a stelle e strisce non è un caso.
Aiutato da parlantina, entusiasmo e dotazione naturale, Mikey sfrutta la moglie, il vicino di casa, la ragazzina barely legal dai capelli rossi e le lentiggini che lo attrae e che vorrebbe far debuttare nel porno, facendole da partner e manager. Prende, prende, prende: non restituisce praticamente nulla. E scarica senza problemi quando c'è da scaricare.
Il paradosso è che lo fa senza reale malignità, credendosi nel giusto, at the top of his game, come dice lui stesso.
Un po' come in Flag Day (a dispetto dell'ambientazione nel passato del film di Penn), il ragionamento pare essere incentrato proprio sull'immaturità dell'America trumpiana, su un narcisismo demenziale che in quel caso era autodistruttivo, e che qui viene invece umiliato dalla capacità degli altri di fare rete e sostenersi a vicenda, ma rimane libero di sognare - con la bocca aperta e l'aria ebete - davanti a chi da sedotta è diventata, forse, seduttrice.
Peccato che tutto questo discorso sia abbastanza banale, scollato e semplicistico, e che alla fine Red Rocket si risolva in una di quelle commedie che vuole far ridere facendo correre nudo per strada il suo protagonista.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming