Red Joan: una storia di spionaggio, romanticismo e dilemmi morali, con una grande Judi Dench

109
Red Joan: una storia di spionaggio, romanticismo e dilemmi morali, con una grande Judi Dench

Nel 2000 la tranquilla vita di pensionata di Joan Stanley viene bruscamente sconvolta dall'MI5, il servizio di sicurezza interno del Regno Unito, che la arresta con l'accusa di spionaggio e alto tradimento ai danni della Corona: avrebbe consegnato segreti militari all'Unione Sovietica durante la Seconda Guerra Mondiale.
Nel serrato interrogatorio che segue l'arresto emergerà, dopo oltre 40 anni, la vera identità dell'"Agente Lotto", ma soprattutto, le ragioni che la mossero a tradire.
Red Joan, il film diretto da Trevor Nunn, è tratto dall'omonimo bestseller di Jennie Rooney a sua volta ispirato a una storia vera, quella di Melita Norwood (1912-2005), e vede la straordinaria Judi Dench protagonista di un racconto di spionaggio permeato di romanticismo, pericolo, dramma e dilemmi morali. Dai giorni nostri alla Cambridge degli anni 30 per poi passare agli anni 40, il film vede ne suo cast anche Sophie Cookson, nel ruolo di Judi Dench da giovane, pone un interrogativo allo spettatore: Joan ha avuto ragione a fare quello che ha fatto?

Red Joan arriva oggi, 9 maggio, nei cinema italiani e noi ve ne mostriamo una clip in anteprima esclusiva.
Nella sequenza Joan, dopo aver in sostanza ammesso in privato a suo figlio avvocato le azioni delle quali è accusata, gli chiede di essere difesa in tribunale. Per l'uomo la scelta è sofferta



Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento