Schede di riferimento
News Cinema

Quando riapriranno i cinema in giro per il mondo? Una piccola guida

152

Un giro per l’Europa e non solo alla scoperta di quando si riapriranno le sale cinematografiche, mentre da noi sembra proprio che i tempi saranno lunghi.

Quando riapriranno i cinema in giro per il mondo? Una piccola guida

La pandemia di Covid-19 sembra iniziare a scemare di intensità, almeno nei paesi europei, ormai tutti avviati o pronti alla cosiddetta fase 2, nei confronti della quale saremo noi italiani, ancora una volta, a fare da cavia, fra i primi a riaffacciare dopo due mesi di clausura. Quattro milioni di lavoratori sono tornati ai loro posti dal 4 maggio, si parla di apertura di bar e ristoranti per fine mese; ma sui cinema la questione è molto complessa.

Per ora i primi a riaffacciarsi potrebbero essere gli spettatori britannici, visto che ai parla da quelle parti di una ritrovata operatività delle sale da fine giugno, con tutti i sistemi di sicurezza antivirus in piedi, ovviamente. Almeno è il piano che gli esercenti stanno discutendo con il governo di Boris Johnson, che avrà naturalmente l’ultima parola sulle tappe di allentamento del lockdown, da quelle parti partito molto dopo l’Italia, oltre che meno serrato. In ogni caso la speranza è di non perdere l’uscita, il 17 luglio, dell’atteso Tenet dell’enfant du pays Christopher Nolan, seguito poi da Mulan della Disney il 24 dello stesso mese.

Poco lontano, in Irlanda, si pensa a una riapertura il 10 agosto, mentre gli svedesi, con il loro approccio particolare, senza chiusure, hanno tenuto aperti anche buona parte dei cinema, anche se privi di novità, viste le chiusure nel resto del mondo. Si sono inventati proposte alternative, come la possibilità di affittare un cinema fra amici e proiettare un film a scelta. I vicini danesi, invece, hanno chiuso le sale il 12 marzo. Il governo aggiornerà la sua politica di chiusure l’11 maggio, ma secondo gli operatori locali molto difficilmente apriranno subito i cinema.

In Norvegia apertura dal 7 maggio, dopo quasi due mesi di chiusura forzata a causa del coronavirus. Il tutto con accesso massimo di 50 persone e la consueta distanza di un metro uno dall’altro, con la speranza, se i numeri rimarranno sotto controllo, di allargare a 200 persone a schermo dal 15 giugno. Situazione simile, con il limite di 50 persone, per i cinema islandesi, che sono riaperti dal 4 maggio, mentre i finlandesi potranno tornare a godersi un film in sala dal 1 giugno, con una serie di regole ancora non definite nel dettaglio.

Spostandoci a sud, in Portogallo dovrebbe essere il 1 giugno la data magica, mentre la Spagna, uno dei paesi più colpiti, si parla del 26 maggio. Per la Germania non ci sono ancora certezze, ma sembra realistica la possibilità di tornare in sala per luglio, mentre in Repubblica Ceca sono di nuovo aperti da qualche giorno. Come potete notare le strategie sono molto diverse fra paese e paese. Per la Francia aumenta lo scetticismo riguardo alla possibilità di riaprire per luglio, mentre il governo vuole esaminare i numeri della fase 2 prima di decidere.

Andando verso oriente, in Corea del Sud le sale sono di nuovo operative da una decina di giorni, mentre in Cina si parla di giugno, dopo che una timida riapertura il mese scorso è presto abortita. A Hong Kong in questo fine settimana si potrà vedere cinema in sala, mentre in Australia il giorno X sarà a luglio, in tempo per godersi Tenet. Negli Stati Uniti alcune sale sono aperte in vari stati, tra cui Texas e Georgia, anche se al 25% della loro capacità, con le misure di sicurezza ormai standard. Ma le principali catene aspetteranno più avanti, probabilmente il solito luglio e il solito Tenet, per riaprire.

E l’Italia? La questione è ancora molto nebulosa, tempo fa si era parlato di dicembre, per i cinema e i teatri, anche se a vedere le date scelte nel resto del mondo verrebbe da domandarsi il perché di questa prudenza molto maggiore. Possibile che, se i numeri lo consentiranno, si possa tornare in sala in autunno, magari da settembre. Anche per questi tempi così lunghi continuiamo a credere che l'unica soluzione per mantenere a galla economicamente esercizio e industria sia puntare tutto sulle arene estive a tappeto, con una programmazione però di film novità. I set cinematografici, in alcune regioni come il Lazio, hanno avuto già il via libera per tornare a operare, anche se è verosimile che la maggior parte dei film e delle serie torneranno al lavoro per fine giugno, prima metà di luglio.



  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming