Quando le spalle bucano lo schermo - I Minion e gli altri

-
Share
Quando le spalle bucano lo schermo - I Minion e gli altri

Quando le spalle bucano lo schermo - I Minion e gli altri

Il 2 febbraio arriva in DVD, Blu-Ray e nel nuovo formato Blu-Ray 3D Cattivissimo me. Fra i contenuti extra, tre short-movies dei Minions, i veri grandi protagonisti del film. Per l’occasione, abbiamo passato in rassegna i personaggi minori che hanno conquistato la scena.

Si prepara a tornare sulla cresta dell’onda il personaggio più perfido del cinema d’animazione degli ultimi anni: Gru, il cinico protagonista del film Cattivissimo me, continuerà a farvi divertire con le sue buffe disavventure a partire dal prossimo 2 febbraio, quando Cattivissimo me arriverà in tutti i negozi in edizione DVD, in Blu-Ray e in Blu-Ray 3D. Un’occasione perfetta per rivivere anche a casa vostra le bizzarre imprese dell’aspirante super-cattivo Gru e dei Minion, il suo personalissimo esercito di minuscole creature gialle che si aggirano con incontenibile vivacità nel laboratorio segreto del loro padrone, sempre pronti ad eseguire le innumerevoli missioni che gli sono affidate.



Fra i vari personaggi di Cattivissimo me, i Minion sono senza dubbio quelli che hanno riscosso maggior successo presso i fan: molto piccoli ma terribilmente confusionari, iperattivi, frenetici, rumorosi e soprattutto pasticcioni....insomma, questi deliziosi omini gialli non hanno fatto fatica ad entrare nel cuore del pubblico, affermandosi come i personaggi più teneri ed esilaranti del film. Del resto, non è la prima volta che nel cinema d’animazione alcuni personaggi in apparenza secondari arrivano a rubare la scena ai veri protagonisti, conquistandosi la simpatia degli spettatori ogni volta che sono in scena. I primi “comprimari” ad essersi guadagnati un posto di assoluto rilievo nell’immaginario del pubblico sono sette minuscoli minatori conosciuti con i nomi di Dotto, Brontolo, Gongolo, Eolo, Pisolo, Mammolo e Cucciolo. In Biancaneve e i sette nani, storico capolavoro dell’animazione del 1937, i buffi nanetti che ospitavano Biancaneve sono i veri protagonisti comici del film...e non c’è da stupirsi se, per certi versi, i Minion possono ricordare alla lontana i nani di Biancaneve, anch’essi così dolci e un po’ infantili.



Da Biancaneve in poi, la storia dell’animazione è stata affollata di personaggi che, proprio come i Minion, si sono rivelati delle formidabili spalle comiche accanto ai veri protagonisti. Nel classico del 1950 Cenerentola, ad esempio, i momenti più divertenti del film sono quelli affidati a Giac e Gas Gas, i due dinamici topolini che si impegnano con ogni mezzo ad aiutare la sfortunata Cenerentola a coronare il suo sogno d’amore, destreggiandosi allo stesso tempo per sfuggire alle grinfie del perfido gatto Lucifero.



Un altro film che ha introdotto nell’immaginario cinematografico numerosi personaggi da antologia è Alice nel paese delle meraviglie, adattamento datato 1951 del romanzo di Lewis Carroll. Tutti ricordano, infatti, i bizzarri e sorprendenti comprimari che affiancano Alice nel suo surreale viaggio in un mondo onirico: dal Cappellaio Matto, campione per antonomasia del non-sense, al beffardo Stregatto, senza dimenticare l’affannato Bianconiglio, perennemente terrorizzato al pensiero di essere in ritardo


Nel 1959, ad illuminare con una ventata di umorismo un film per certi versi fosco e cupo, sono tre simpatiche fatine di nome Flora, Fauna e Serenella. Ne La bella addormentata nel bosco, le tre fate dagli abiti variopinti si prodigano per preparare una grandiosa festa a sorpresa per il sedicesimo compleanno della loro protetta Aurora, con risultati però tanto disastrosi quanto spassosi. Risultato: da ormai mezzo secolo Flora, Fauna e Serenella sono diventate il sinonimo di fate pasticcione, imbranate e perfino litigiose (chi non ricorda i mirabolanti duelli tra Flora e Serenella a colpi di bacchetta magica?).


Nel 1963 è il turno de La spada nella roccia, pellicola ispirata alla leggenda di Re Artù. Qui, accanto al giovane scudiero Semola e ad un mattatore del calibro di Mago Merlino, compaiono anche un paio di comprimari comici decisamente efficaci: il saccente gufo Anacleto, sempre indisponente e di cattivo umore, e Maga Magò, fattucchiera astiosa e nevrotica che si scontra con Mago Merlino in una delle sfide più appassionanti nella storia dell’animazione.



Fra le grandi spalle comiche del cinema, un posto d’eccezione va riservato senza dubbio all’impagabile Sir Biss, la sinuosa “eminenza grigia” del Principe Giovanni in Robin Hood. Nel film del 1973, i momenti che gli spettatori ricordano con maggior affetto sono probabilmente gli strepitosi duetti fra l’usurpatore vanitoso e collerico ed il suo accomodante consigliere, che con la sua voce sibilante fa di tutto per tentare di arginare gli incontenibili scatti d’ira del Principe.

Anche in anni più recenti, il cinema d’animazione ci ha regalato alcuni personaggi in apparenza secondari che non hanno avuto difficoltà a conquistarsi un posto di massimo rispetto nella considerazione del pubblico, offrendo un’infinità di risate agli spettatori. Nella saga dedicata all’irresistibile orco Shrek, iniziata nel 2001 e proseguita in seguito con altri tre fortunati capitoli, nella variegata galleria di personaggi compare una coppia di spalle comiche che hanno riscosso un’enorme popolarità: Ciuchino, il somarello dal carattere infantile e brontolone che accompagna Shrek nelle sue avventure, e l’intrepido Gatto con gli Stivali, entrato in scena nel film Shrek 2 del 2004 e consacrato fin da subito come uno dei personaggi più amati della serie.


In questa sfilata di illustri colleghi dei Minion, non si poteva non concludere la nostra panoramica con una figura che, pur rivestendo un ruolo a prima vista marginale all’interno della storia narrata, ha riscosso tuttavia un successo trionfale, diventando un autentico personaggio di culto. Si tratta di Scrat, il delizioso scoiattolino della saga de L’era glaciale, che ha esordito nel 2002 sugli schermi cinematografici con il primo film della serie. Pur senza pronunciare una singola sillaba il provero Scrat, all’instancabile inseguimento della sua adoratissima ghianda, è entrato nel cuore di milioni di fan, aggiudicandosi un posto nel novero dei personaggi più simpatici nella storia dell’animazione.









Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento