Presentata la 50° edizione di Visions du Réel con un omaggio a Werner Herzog

6
Presentata la 50° edizione di Visions du Réel con un omaggio a Werner Herzog

Prosegue la stagione dei festival di cinema, che non va mai in vacanza, anzi rilancia in vista dell’imminente inizio della primavera. È stata presentata, infatti, all’insegna della libertà e dell’apertura, come fin dal primo anno, la 50esima edizione di una rassegna storica, Visions du Réel, che si svolgerà a Nyon, in Svizzera, dal 5 al 13 aprile prossimi. Un programma che si annuncia all’insegna della memoria e del futuro, con 169 film provenienti da 58 paesi diversi, tra cui 102 prime mondiali o internazionali.

In particolare sono stati selezionati 15 lavori per il concorso, l’International Feature Film Competition che “dimostrano come il cinema documentario, nella sua definizione più ampia e aperta possibile, sia un linguaggio ispirato, determinato e di grande rilievo. Da sempre è stato il ruolo di Visions du Réel quello di rappresentare un luogo di libertà: di esprimersi  e di dibattere, di sfidarsi l'uno con l'altro per stimolare idee con l'obiettivo di un grande arricchimento". 

Fra gli appuntamenti da non perdere ci sarà la consegna a Werner Herzog del Sesterce d’or Maitre du Réel, alla presenza del regista tedesco, che introdurrà molte delle 14 proiezioni con cui verrà omaggiato. Due Ateliers fra poetica e politica saranno tenuti da Tariq Teguia e il duo Massimo D’Anolfi e Martina Parenti. Ci saranno, inoltre, proiezioni speciali di Les Dépossédés di Mathieu Roy, sulla migrazione di piccoli contadini verso i cantieri edili della megalopoli, Varda par Agnès, presentato in prima mondiale dalla Varda allo scorso Festival di Berlino, J’veux du soleil di Gilles Perret e François Ruffin, oltre a #Female Pleasure di Barbara Miller, ben accolto allo scorso Festival di Locarno.

Per ulteriori informazioni sul programma e sulle proiezioni vi rimandiamo al sito ufficiale www.visionsdureel.ch



Lascia un Commento
Lascia un Commento