News Cinema

Polanski miglior regista ai César fra le polemiche, mentre Adele Haenel lascia la sala urlando il suo disappunto

169

Cerimonia piena di tensione e polemiche quella dei 45° Premi César, con manifestazioni contro le candidature a Polanski fuori e dentro la Salle Pleyel e Les Miserables miglior film.

Polanski miglior regista ai César fra le polemiche, mentre Adele Haenel lascia la sala urlando il suo disappunto

La 45° edizione della notte dei César è stata molto diversa delle altre. La grande comunità del cinema francese non si è mai presentata così divisa come stasera, nella consueta cornice dell’elegante Salle Pleyel. Nei giorni scorsi si sono dimessi in blocco tutti i membri del direttivo dell’Accademia, presidente compreso, dopo una lettera aperta firmata da decine di autori e attori del cinema francese che lamentavano mancanza di trasparenza, oltre che regole poco chiare e democratiche. In più questa sera alcune decine di militanti femministe si sono presentate nei pressi del tappeto rosso con fumogeni e creando tensioni con la polizia.

All’interno molte dichiarazioni polemiche e la volontà di rivoluzionare la composizione di questa istituzione ancora rimasta ancorata al passato. In più, poche ore fa, la decisione di Polanski, ma anche di tutto il cast del suo film di non partecipare alla serata. Particolare turbamento dopo l’annuncio del premio alla miglior regia a Roman Polanski, con Adèle Haenel che ha lasciato la sala urlando “vergogna”. Insieme a lei l'hanno poi seguita Céline Sciamma e altre persone presenti in segno di protesta.

Ecco l’elenco completo dei vincitori di questa 45° edizione dei Premi César.

Miglior suono: per Wolf Call

Miglior montaggio: Flora Volpelière per Les Misérables 

Miglior colonna sonora originale: Dan Lévy per Dov'è il mio corpo

Miglior film d’animazione: Dov'è il mio corpo di Jérémy Clapin

Miglior fotografia: Claire Mathon per Ritratto della giovane in fiamme

Miglior scenografia: Stéphane Rozenbaum per La belle époque

Migliori costumi: Pascaline Chavanne per L’ufficiale e la spia

Miglior sceneggiatura non originale: Roman Polanski e Robert Harris per L’ufficiale e la spia

Miglior sceneggiatura originale: Nicolas Bedos per La belle époque

Miglior film straniero: Parasite di Bong Joon-Ho

Miglior documentario: M di Yolande Zauberman

Miglior opera prima: Papicha di Mounia Meddour

César du public: Les Misérables

Miglior speranza maschile: Alexis Manenti per Les Misérables

Miglior speranza femminile: Lyna Khoudri per Papicha

Miglior attrice non protagonista: Fanny Ardant per La belle époque

Miglior attore non protagonista: Swann Arlaud per Grazie a Dio

Miglior attore: Roschdy Zem per Roubaix, une lumiere

Miglior attrice: Anais Demoustier per Alice e il sindaco

Miglior regia: Roman Polanski per L’ufficiale e la spia

Miglior Film: Les Misérables



  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming