Schede di riferimento
News Cinema

"Pieno di falsità": Woody Allen definisce così il documentario Allen v. Farrow, rispondendo agli autori

22

Grande ulteriore polemica sta scatenando un documentario dal titolo Allen v. Farrow, la cui prima di quattro puntate è appena andata in onda su HBO, in cui Mia Farrow torna ad accusare Woody Allen di violenza sessuale nei confronti della figlia.

"Pieno di falsità": Woody Allen definisce così il documentario Allen v. Farrow, rispondendo agli autori

“Tagliato con l’accetta e pieno di falsità”. È così che Woody Allen definisce il documentario Allen v. Farrow, previsto in quattro parti, di cui la prima è appena andata in onda su HBO. Il grande regista ha rotto il silenzio, dopo molti articoli e polemiche roventi suscitate da questa produzione che ha portato avanti, ancora una volta, la verità di Mia Farrow e famiglia, senza contraddittorio.

Allen, insieme alla moglie Soon-Yi Previn, si sono affidati a poche righe indirizzate a The Hollywood Reporter, uno dei mezzi di informazione più impegnati nel dare spazio alle accuse della Farrow di violenza sessuale, nonostante all’epoca dei fatti, ormai trent’anni fa, più inchieste di polizia e giudiziarie ritennero non esserci le basi per portare avanti la causa. Rivolgendosi a Amy Ziering e Kirby Dick, registi del documentario, li hanno accusati di “non avere interesse per la verità” e di aver collaborato con i Farrow e i loro complici, “dando solo una manciata di giorni di tempo per rispondere alle tesi della docuserie”.

Nel primo episodio, Dylan Farrow, figlio di Mia, parla nel dettaglio delle accuse di incesto che aveva mosso e continua a muovere contro Allen, compagno della Farrow durante la sua infanzia.

Ecco il comunicato integrale inviato da Woody Allen e dalla moglie.

Questi documentaristi non hanno alcun interesse per la verità. Invece, hanno speso anni collaborando di nascosto con i Farrow e i loro complici per mettere insieme un lavoro tagliato con l’accetta e pieno di falsità. Woody e Soon-Yi sono state contattate meno di due mesi fa e gli sono stati dati solo alcuni giorni per rispondere. Ovviamente hanno declinato. Come è noto da decenni, queste accuse sono categoricamente false. Differenti agenzie inquirenti hanno investigato all’epoca e scoperto che, nonostante qualsiasi cosa possa aver spinto Dylan Farrow a crederlo, assolutamente nessun abuso sia mai stato compiuto. È tristemente poco sorprendente che la rete che lo trasmette sia la HBO, che ha una rapporto lavorativo in essere e un accordo produttivo con Ronan Farrow. Anche se questo prodotto scadente può attirare l’attenzione, i fatti non cambiano”.

L'ultimo film di Woody Allen, Rifkin's Festival, è ancora in attesa della riapertura delle sale per poter uscire in Italia.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo