News Cinema

Perché si fa cinema? Costanzo, Mastandrea, Procacci e Trinca lo spiegano in Esterno Giorno

Presentato al Torino Film Festival il documentario di Luca Rea, scritto con Gida Salvino, in cui quattro protagonisti del nostro cinema raccontano il loro mestiere, la loro passione, le difficoltà incontrate, le soddisfazioni ottenute. Esterno Giorno andrà in onda sabato 4 dicembre alle 23.15 su Rai Movie.

Perché si fa cinema? Costanzo, Mastandrea, Procacci e Trinca lo spiegano in Esterno Giorno

Perché si fa cinema? Perché si imbarca in un'avventura che il più delle volte, per volontà propria e per caratteristiche del sistema e dell'industria, pare titanica e folle e insensata come quella di issare una nave su una montagna nel bel mezzo della giugla amazzonica, come fece il protagonista del (citato) Fitzcarraldo di Werner Herzog?
E ancora ci si è finiti a farlo, questo mestiere, che può essere il mestiere dell'attore, del regista e del produttore. Cosa è cambiato nell'arco di anni di carriera, cosa sì è cercato di fare, cosa è riuscito meno, e quali erano le aspettative dell'inizio.
Di questo e di molto altro hanno voluto parlare Luca Rea (regista) e Gida Salvino (sceneggiatrice) con i protagonisti di Esterno giorno, che poi sono - in ordine rigorosamente alfabetico - Saverio Costanzo, Valerio Mastandrea, Domenico Procacci e Jasmine Trinca.

In Esterno Giorno, intervistati da Rea e Salvino, questi quattro importanti protagonisti del cinema italiano parlano da terrazzi, o ai bordi di un campo da tennis. Perché "l’idea è nata nel periodo del lockdown, quando eravamo tutti chiusi in casa,non potevamo andare al cinema e le terrazze erano il nostro unico affaccio sul mondo", ha spiegato Rea.
Terrazze o circoli del tennis, cambia poco: perché la chiave di tutto è l'aria aperta. L'aria aperta e l'apertura verso il mondo, che irrompe nel sonoro delle interviste, e che viene mostrato come intermezzo tra una dichiarazione e un'altra: strade, traffico, persone, tram, piazze romane, il Tevere, con quella sua motonave incagliata sulle rive nei pressi di Castel S.Angelo una qualche piena fa, e da allora rimasta lì, herzoghianamente, a monito di chissà bene cosa.

Dichiarazioni e punti di vista, racconti, aneddoti e confessioni. I quattro protagonisti di Esterno Giorno parlano davanti alla telecamera di Rea immersi nel flusso della vita, perché "questo è il cinema: vita", ha detto il regista.
Non a caso, i momenti migliori di Esterno giorno arrivano quando le interviste a Costanzo, Mastandrea, Procacci e Trinca si fanno volutamente o meno più confidenziali, e quando di questi quattro protagonisti emergono i ricordi in apparenza più tangenziali, meno mirati, meno teorici e dichiaratori. Quando emergono e si incagliano lì, tra fiume e terra, quei momenti in cui il cinema e la vita si sono incontrate davvero.
Esterno Giorno andrà in onda sabato 4 dicembre alle 23.15 su Rai Movie.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming