News Cinema

Perché Indiana Jones 5 si avvicina

2

Riflettiamo su news e rumor sempre più concreti

Perché Indiana Jones 5 si avvicina

Se siete tra i fan scottati da Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, smettete di leggere. Nel caso siate invece indomiti come il buon vecchio professor Henry Jones Jr., proseguite pure.

La notizia di qualche giorno fa, riguardante il completamento dell'acquisizione del marchio Indiana Jones da parte della Disney, ha posto già le basi ideali per un capitolo ulteriore della saga.
Unendo tuttavia quella news a due rumor e a un tweet recentissimo dello storico producer Frank Marshall, le fantasie (o gli incubi, a seconda di come la pensiate) sembrano diventare realtà concrete.

Il rumor risalente alla fine di ottobre riguardava la partecipazione di Harrison Ford al prossimo Star Wars Episodio VII: legato più a Indy che a Solo, l'attore avrebbe chiesto alla Disney, come condizione della sua partecipazione alla nuova saga stellare, un impegno per un nuovo Indiana Jones.
Stando sempre a queste voci, la Disney non si sarebbe voluta impegnare alla cieca per un film, ma avrebbe concesso a Ford la promessa di lavorare almeno su un soggetto entro il 2014, con la possibilità eventuale di portare il film in sala entro il 2016.

Il secondo rumor è una semigaffe del grandissimo compositore spielberghiano John Williams, che in un'intervista concessa all'Inquirer si è lasciato scappare a novembre di "non veder l'ora di lavorare ancora su Star Wars VII e sull'Indy 5 di Spielberg".

Il tweet di Frank Marshall risale invece a nemmeno dieci ore fa: "E' proprio strano stare nell'ufficio di Indiana Jones, all'interno dell'ufficio Lucasfilm, all'interno della Disney, ma penso che mi ci abituerò". Frank, che ci fai lì? Non eri quello di "ormai è finita"?

Se il film si girasse nel 2015, Harrison avrebbe 72-73 anni, ma sarebbe fresco di rilancio mediatico per la sua partecipazione a Episodio VII. Ipotizzando che sia vero quanto detto da Shia LaBeouf all'epoca (mandando su tutte le furie il sempre diplomatico Ford), nemmeno Harrison era rimasto contento dal quarto capitolo, ed è probabile che sia lui il motore di questo quinto atto-rettifica per i fan. "Non vedo perché Indy non possa essere un vecchio scoreggione!" ha dichiarato sorridendo in una delle sue ultime sortite pubbliche.
Di sicuro per la Disney nemmeno guasta il fatto che il quarto episodio abbia comunque incassato nel mondo 786 milioni, ovviamente.



  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming