News Cinema

Penelope Cruz: con Castellitto ho vinto alla lotteria

La pre-apertura del Festival internazionale del Film di Roma è stata celebrata in grande stile. A battezzare questa sesta edizione è stato colui che aveva dichiarato chiusi i giochi lo scorso anno in qualità di presidente di giuria, Sergio Castellitto

Penelope Cruz: con Castellitto ho vinto alla lotteria

Vai allo speciale Festival di Roma 2011


Festival di Roma - Penelope Cruz: con Castellitto ho vinto alla lotteria


In attesa dell'inaugurazione ufficiale che avverrà con la proiezione del film di Luc Besson The Lady, la pre-apertura del Festival internazionale del Film di Roma è stata celebrata in grande stile. A battezzare questa sesta edizione è stato colui che aveva dichiarato chiusi i giochi lo scorso anno in qualità di presidente di giuria, Sergio Castellitto. Insieme a lui hanno incontrato la stampa prima e il pubblico a seguire Penelope Cruz, Emile Hirsch e Margaret Mazzantini. I primi due sono i protagonisti del film che Castellitto sta dirigendo in questi giorni a Roma Venuto al mondo, tratto dall’omonimo romanzo della moglie Margaret. Prima di tornare a Sarajevo e trasferirsi successivamente a Torino per le riprese, il gruppo è riuscito a lasciare il set per qualche ora, rimanendo saldi sulla scia dell’entusiasmo che stanno vivendo.

Dopo Non ti muovere, anch'esso adattato dal libro della Mazzantini, per Castellitto "lavorare nuovamente con Penelope è un privilegio. Fare un film significa trascorrere molte settimane con qualcuno, condividere gioie, stanchezza, disagi, emozioni. Alla base del sodalizio tra me, Penelope e Margaret ci sono le 18.000 parole di Venuto al mondo. Non so quante ne avesse Non ti muovere, ma le due donne protagoniste delle storie, Italia e Gemma, sono agli antipodi ed è strabiliante la bravura con la quale Penelope riesca a portarle in vita entrambe".

L'attrice spagnola dichiara apertamente di "aver vinto alla lotteria lavorando a questo film". La Cruz parla del personaggio di Gemma di Venuto al mondo spiegando che si tratta "del più grande omaggio che si possa fare alle donne e alle esperienze che solo una donna può vivere e capire". Il riferimento va anche alla suo recente ruolo di madre, avendo avuto il primo figlio dal marito Javier Bardem lo scorso gennaio. "Sergio e Margaret sono le persone più speciali che abbia mai incontrato, riescono a mettere tutta la loro passione in quello che fanno" continua l'attrice, "ed io voglio mettere tutta la mia passione in questa storia che ho amato senza confini".

E di amore parla anche Emile Hirsch il quale velatamente suggerisce di aver accettato il ruolo perché la Cruz sarebbe stata la sua partner sul set. "Amo Penelope da sempre e lavorare con lei è un sogno che si realizza. Ho visto Non ti muovere, l'ho adorato, è un film appassionato ma non sentimentale con una regia rigorosa di Sergio". Accettare la parte in Venuto al mondo, dopo aver saputo che Castellitto pensava proprio a lui per il personaggio di Diego, significava per l’attore lasciare che il destino facesse il suo corso.

Margaret Mazzantini che le parole le sa usare magnificamente descrive così i due attori: "Emile sul set è un miracolo, s'illumina da dentro", mentre "Penelope è un’attrice che sa essere miserabile e poi una dea nella scena successiva".



  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming