Schede di riferimento
News Cinema

Paul Schrader vuole fare un film con Kevin Spacey ma...

161

Condannate l'uomo, non l'artista: il regista le canta chiare sull'ipocrisia e la censura dell'arte da parte di Hollywood.

Paul Schrader vuole fare un film con Kevin Spacey ma...

Molti, moltissimi di noi si chiedono cosa ne sia stato di Kevin Spacey, cancellato da tutti i film e le serie tv del regno, per così dire, dopo un processo mediatico sommario in seguito a una serie di accuse di molestie, in gran parte risalenti a un passato che definire remoto è dir poco. Ora, se l'attore deve pagare un debito con la giustizia, saranno i tribunali a dirlo, ma nel frattempo questa decisione di cancellarne la presenza a molti non è andata giù. E per fortuna che c'è Paul Schrader, fresco del successo di First Reformed, a riportare alla mente l'argomento, cantandole chiare sull'ipocrisia hollywoodiana in proposito.

Intervenendo alla serie inglese sugli sceneggiatori prodotta dai BAFTA, Schrader ha prima parlato dello stato del cinema contemporaneo, sostenendo che non sono i film di oggi a essere un problema, ma il pubblico: "Ci sono persone che parlano del cinema americano degli anni Settanta come di un'età dell'oro. In parte lo è stata, ma non perché ci fossero registi di maggior talento, anzi, probabilmente ce ne sono più oggi che negli anni Settanta. Quello che c'era all'epoca era un pubblico migliore. Quando la gente prende il cinema sul serio è molto facile fare un film serio. Quando non lo fa, è molto, molto difficile. Ora abbiamo un pubblico che non prende il cinema sul serio e dunque è difficile fare un film serio. Non siamo noi registi che vi deludiamo, siete voi pubblico che deludete noi".

Schrader ha poi rivelato sulla sua pagina Facebook il suo desiderio di lavorare con Spacey con queste parole:

"Ieri ho ricevuto una sceneggiatura. Una sceneggiatura davvero ottima, che urlava a squarciagola il nome di Kevin Spacey come protagonista. Ho detto al produttore che l'avrei diretto se l'avessero fatto con Kevin. Lui mi ha risposto che non era possibile. Io credo che si siano dei crimini nella vita e non nell'arte. Spacey dovrebbe essere punito per qualsiasi crimine abbia commesso la sua persona. Ma non per l'arte. Tutta l'arte è un crimine. Punirlo come artista nuoce solo all'arte. Mettete in galera Celine e Pound, punite Wilde e Bruce se dovete, ma non censurate la loro arte".



  • Saggista e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming