News Cinema

Pain & Gain - Criminalità disorganizzata, quasi un genere cinematografico a sé

L'ultimo titolo con criminali improvvisati tali è quello diretto da Michael Bay con Mark Wahlberg e Dwayne Johnson, in uscita in sala in questi giorni

Pain & Gain - Criminalità disorganizzata, quasi un genere cinematografico a sé

Pianificare il rapimento di un uomo facoltoso per sottrargli “legalmente” tutti i suoi averi è un progetto più elaborato di quanto si creda. L'alta incidenza degli imprevisti non perdona se non si è preparati. Questo è il crimine messo in atto dai protagonisti di Pain & Gain, una action comedy servita con la glassa dal regista Michael Bay nonostante l'amara consapevolezza che si tratti di una storia realmente accaduta a Miami intorno alla metà degli anni '90. Il cinema insegna che i criminali che non sono tali, che non hanno nel sangue la freddezza e l'intelligenza richieste dal ruolo, creano con la loro inesperienza molti più danni collaterali della malavita organizzata.

La routine di una vita fatta di doveri e pochi piaceri può diventare un'incubatrice di frustrazioni. In Fargo un inetto impiegato di un concessionario d'auto fa rapire sua moglie da due delinquenti per estorcere denaro al ricco e antipatico suocero. Il film di Joel e Ethan Coen è un thriller d'autore vincitore di due premi Oscar che riporta la dicitura “tratto da una storia vera” malgrado non lo sia. I due fratelli sapevano che quella frase avrebbe agganciato meglio il pubblico trascinandolo nell'inverosimiglianza degli eventi raccontati. Un po' di manipolazione da parte loro si perdona con piacere di fronte ad un'opera dark di rara seduzione.

Senza raggiungere quel loro stesso livello, i Coen hanno continuato a raccontare la criminalità disorganizzata in altre comunque ottime commedie come Ladykillers e Burn After Reading. Sul fronte europeo, i furfanti aspiranti gangster che non sanno concretizzare le loro ambizioni hanno fatto la fortuna di Guy Ritchie. Con Lock & Stock e Snatch il regista si è specializzato nello stile tarantiniano riuscendo ad arricchire il genere con un tratto personale fatto di bassifondi londinesi, voci narranti, immagini in slow e fast motion, personaggi grotteschi.

Un altro titolo indipendente americano centra in pieno l'argomento. Scavando un tunnel nel tentativo di irrompere all'interno di una gioielleria, alcuni estemporanei ed innocui malfattori si ritrovano in una pasticceria. Il film è Palookaville e il riferimento a I soliti ignoti è dichiarato. Più sofisticate le commedie Get Shorty e il suo sequel Be Cool che raccontano un ambiente malavitoso moderno con grande ironia grazie ai romanzi dello scrittore Elmore Leonard dal quale sono adattate. Dalla cronaca nera invece è tratto Pain & Gain in uscita nelle sale giovedì 18 luglio. Un film esilarante e macabro allo stesso tempo che, oltre ai due protagonisti principali Mark Wahlberg e Dwayne Johnson, vede nel suo cast grandi nomi come Ed Harris e Tony Shalhoub, il primo nei panni di un investigatore privato, il secondo in quelli del ricco uomo vittima del rapimento. I due attori sono protagonisti dell'intervista esclusiva che vi presentiamo qui sotto:





  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming