News Cinema

Oscar 2021: chi sono i cinque attori candidati come non protagonisti

17

Ecco i cinque attori che quest'anno si contendono agli Oscar la statuetta come migliori non protagonisti. Ci sono Daniel Kaluuya, Lakeith Stanfield, Leslie Odom Jr., Paul Raci e Sacha Baron Cohen. Pronostici e possibilità di vittoria.

Oscar 2021: chi sono i cinque attori candidati come non protagonisti

Se l'anno scorso gli Oscar erano decisamente bianchi, mai come in questo infelice 2021, con i cinema chiusi e i film con poche eccezioni passati ai festival e visti in streaming, hanno trovato spazio volti e storie diverse, provenienti dai quattro angoli della terra. Non fanno dunque eccezione i candidati agli Oscar 2021 come attori non protagonisti, di cui ci occupiamo qua, partendo dagli attori, che vedono, su cinque candidati, due inglesi, di cui uno nero, due afro-americani e un interprete figlio di sordomuti la cui prima lingua è quella dei segni. Ma vediamoli nel dettaglio, azzardando magari anche qualche previsione.

Sacha Baron Cohen per Il Processo ai Chicago 7

Sinceramente sorprende un po' in un film corale come Il Processo ai Chicago 7 la candidatura di Sacha Baron Cohen, per altro protagonista agli Oscar anche con Borat - Seguito di film cinema, per la cui interpretazione ha già vinto il Golden Globe. L'impressione è che con questa sua prima candidatura da attore lo si sia voluto premiare soprattutto per il suo impegno, il suo coraggio e la sua versatilità di interprete anche in un ruolo come quello del leader della controcultura hippie, da lui ricoperto con grande intensità. Ma con tutto l'amore e la stima che gli portiamo da sempre, per quanto ci sia piaciuto il suo Abbie Hoffman, dovendo scegliere qualcuno nel cast del film avremmo probabilmente optato per Frank Langella, il grande veterano di Hollywood, che ricopre in maniera superba l'odioso ruolo del giudice Julius Hoffman, o per il sempre ottimo Mark Rylance in quello dell'avvocato dei sette. Detto questo, non crediamo che il buon Sacha abbia chance in questa categoria ma speriamo che qualcosa si porti a casa in altre.

Daniel Kaluuya per Judas and The Black Messiah

E qua si apra il dibattito: di fatto Daniel Kaluuya è protagonista nominale del film Judas and The Black Messiah, uno di quelli che abbiamo favorito, ma si ritrova a dividere la candidatura di non protagonista con Lakeith Stanfield, di cui parleremo dopo. Anche l'anno scorso ci furono due candidati nella categoria, per lo stesso film, Al Pacino e Joe Pesci per The Irishman. Secondo noi è proprio Kaluuya che potrebbe portarsi a casa la statuetta, anche perché questa è la sua seconda candidatura al premio e per il ruolo ha già vinto il Golden Globe. A chi scrive, che lo segue e apprezza dai tempi delle serie inglesi Psychoville, The Fades e Black Mirror e lo ha amato in Scappa - Get Out, farebbe piacere che ottenesse il massimo riconoscimento per la sua appassionata trasformazione in Fred Hampton, per l'energia e la verosimiglianza con cui ha interpretato questo giovane leader ucciso dall'FBI. A 32 anni Kaluuya, che abbiamo visto anche in Sicario e Black Panther, sembra aver raggiunto la sua maturità.

Lakeith Stanfield per Judas and The Black Messiah

La doppia candidatura per Kaluuya e Lakeith Stanfield per lo stesso film non solo è meritata, ma porta i due attori, l'inglese e l'americano più o meno coetanei che si sono già incontrati sul set di Scappa - Get Out, un passo avanti nella loro carriera, dando loro il risalto e lo spazio che meritano. A Stanfield tocca il ruolo più scomodo nel film, quello del traditore, e lo svolge benissimo, con il perenne sguardo di paura negli occhi di un uomo che sa di essere spregevole ma è in trappola e cerca, pur sapendo che è impossibile, di tenere i piedi in due staffe. Dubitiamo che l'Oscar tocchi a lui, ma siamo contenti che il film che lui e Kaluuya hanno interpretato riceva tanta attenzione.

Leslie Odom Jr. per Una notte a Miami

Per la candidatura di Leslie Odom Jr., 39enne cantante e attore che al cinema si affaccia adesso, noto soprattutto per la sua attività ultraventennale a teatro e premio Grammy e Tony per il musical Hamilton, ci troviamo un po' fuori dal coro. Nel film Quella notte a Miami..., dalla piece teatrale di Kemp Powers che immagina l'incontro tra Malcolm X, Cassius Clay, il campione di football e attore Jim Brown e il re del soul Sam Cooke, dopo la vittoria del giovanissimo boxeur del primo titolo mondiale contro Sonny Liston, ricopre il ruolo del celebre cantante. Anche se nel suo scontro ideologico con Malcolm X sta il cuore del racconto, la sua performance non c'è rimasta particolarmente impressa e troviamo che (soprattutto) Aldis Hodge nella parte di Jim Brown e Eli Goree in quella di Cassius Clay non sono stati meno bravi di lui. Odom Jr comunque nel film canta molto bene, si è sottoposto a una trasformazione fisica per calarsi nei panni di Cooke e la sua performance ha già conquistato non solo i membri dell'Academy, visto che è stato candidato anche al Golden Globe e ai BAFTA. Secondo noi non vincerà.



Paul Raci per Sound of Metal

Nella cinquina dei candidati agli Oscar 2021 come miglior attore non protagonista forse il vero outsider (o il secondo, con Odom Jr.), è Paul Raci, coi suoi 73 anni il più anziano del gruppo. Raci è un veterano di (poco) cinema, molto teatro e televisione, ma forse nessuno si aspettava di trovarlo candidato agli Oscar. Nel notevole Sound of Metal è il mentore di Riz Ahmed, un uomo che ha perso l'udito in Vietnam che ha messo su una comunità per ex alcolisti e drogati col suo handicap, e cerca di insegnare al protagonista a convivere con la sua disabilità e a valorizzarla, facendone parte di sé. Raci non è sordo ma è figlio di sordomuti, e come ll grande Lon Chaney la prima lingua che ha imparato è quella dei segni. Ha ricevuto molti premi a teatro e per il suo ruolo in Sound of Metal ha fatto incetta dei premi dei critici americani vincendone ben 7 su 13 candidature. La sua performance è impeccabile e se c'è qualcuno che potrebbe sottrarre a sorpresa la statuetta a Daniel Kaluuya forse è proprio lui.

Vedremo il prossimo 25 aprile chi di questi cinque, bravissimi attori, avrà la gioia e la soddisfazione di portarsi a casa l'iconico premio Oscar.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming