Oscar 2019: In Memoriam dimentica Stanley Donen, Dick Miller, Carol Channing e molti altri

-
44
Oscar 2019: In Memoriam dimentica Stanley Donen, Dick Miller, Carol Channing e molti altri

Uno dei momenti più emozionanti della cerimonia di Premiazione degli Oscar è sicuramente il montaggio In Memoriam, che omaggia le personalità del mondo del cinema scomparse durante l'anno. E che, puntualmente, dimentica alcuni di loro. Se l'anno scorso restarono immeritatamente e ingiustamente fuori Dorothy Malone e Adam West, tra gli altri, quest'anno non si è trovato neanche il tempo di aggiungere il leggendario Stanley Donen, scomparso il 21 febbraio.

Ma non è tutto, purtroppo. Risultano dimenticati anche il grande e prolifico caratterista Dick Miller, morto il 30 gennaio, l'attrice Carol Channing, scomparsa il 15 gennaio e candidata all'Oscar nel 1967 per il film Millie, il produttore di American Graffiti, Star Wars, L'impero colpisce ancora, Dark Crystal e molti altri film, Gary Kurtz,  morto a settembre. E mancavano anche l'attore di MASH David Ogden Stiers, scomparso il 3 marzo e Julie Adams, l'attrice concupita dal Mostro della laguna nera.

Joe Dante ha twittato con amarezza in proposito: "Deludente vedere che Dick Miller sia stato escluso dal segmento In memoriam degli Oscar di stasera, ma è in buona compagnia con Stanley Donen, Julie Adams e altri che hanno avuto un maggiore impatto degli sconosciuti publicist ed ex dirigenti degli Studios che sembrano dominare questi tributi".

Fortunatamente erano presenti sia Ermanno Olmi che Bernardo Bertolucci e Vittorio Taviani, ma è davvero assurdo che ogni anno nomi tanto importanti restino fuori da questo importante momento.



Daniela Catelli
  • Saggista e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Lascia un Commento
Lascia un Commento