News Cinema

Oscar 2019: Cinque Candidati per la migliore regia cinematografica

19

Sono il greco Lanthimos, il polacco Pawlikowski, il messicano Cuarón e gli americani Lee e McKay si contendono l'Oscar 2019 del miglior regista.

Oscar 2019: Cinque Candidati per la migliore regia cinematografica

Cominciamo dagli esclusi dalla candidatura per la migliore regia agli Oscar 2019. Senza polemiche, solo per capire chi non c'è. 
Ryan Coogler, che da un film piccolo come Creed è passato alla direzione di un film mastodontico come Black Panther, non è stato candidato. Peccato perché, sinceramente, delle generose sette ricevute dal film, una nomination lui l'avrebbe meritata. 
Si sono risentiti in molti, nella community degli artisti di Hollywood, dell'assenza di Bradley Cooper tra i migliori cinque registi. L'attore qui al suo esordio alla regia, ha senza dubbio gestito un film impegnativo per lui su diversi fronti, un lavoro riconosciuto dalle tre nomination personali come quella di miglior attore, miglior sceneggiatore e produttore di uno dei migliori film. Non è grave se la regia gli è sfuggita. È un affermato attore e un filmmaker in ascesa, avrà tempo di mostrare il meglio di sé. 
E poi langue il fronte femminile, ma il punto è sempre lo stesso, sono troppo pochi i film affidati a registe donne. Sarebbe stato bello vedere Marielle Heller tra i candidati, visto che il suo Copia originale ha ricevuto le nomination per attrice protagonista, attore non protagonista e sceneggiatura. 
Vediamo dunque i cinque uomini che si contenderanno la statuetta per la migliore regia.

YORGOS LANTHIMOS - LA FAVORITA

Aveva ricevuto la prima nomination due anni fa per la sceneggiatura di The Lobster e quest'anno ne ha ottenute due, come produttore e come regista di La favorita. È proprio lui, il filmmaker nato ad Atene nel 1973, Yorgos Lanthimos. A dire il vero già nel 2011 il suo film Kynodontas (il titolo internazionale era Dogtooth) aveva avuto l'onore di entrare nella cinquina dei migliori film stranieri. La favorita ha conquistato un totale di dieci nomination.

SPIKE LEE - BLACKkKLANSMAN

Bisogna festeggiare Spike Lee che riceve la sua prima nomination per la regia dopo più di venti film girati fino ad oggi dagli anni 80. Il regista afro-americano era stato nominato per Fa' la cosa giusta, è vero, si trattava però della categoria per la migliore sceneggiatura. Poi in mezzo ci sono stati una candidatura per un documentario e un Oscar alla carriera, ma stavolta con BlacKkKlansman ce l'ha fatta davvero. Il suo film ha un totale di sei nomination.

ADAM McKAY - VICE - L'UOMO NELL'OMBRA

Adam McKay ritorna nella stretta cerchia dei migliori dopo La grande scommessa, il film che gli fruttò l'Oscar per la sceneggiatura nel 2016. Il regista è qui candidato per la direzione, oltre che per la sceneggiatura e la produzione, di Vice - L'uomo nell'ombra, il film biografico sull'ex vice presidente degli Stati Uniti Dick Cheney. McKay ha vinto tre settimane fa il DGA (il premio del sindacato dei registi), non per Vice per cui era anche candidato, ma nella categoria serie drammatiche per aver diretto un episodio di Succession. Il numero complessivo di nomination all'Oscar per Vice ammonta a otto.

PAWEL PAWLIKOWSKI - COLD

Direttamente da Cannes dove ha vinto il premio per la miglior regia, arriva nella cinquina dei migliori registi anche il polacco Pawel Palikowski, grazie alla sua bellissima storia d'amore in bianco e nero di Cold War. La sola candidatura è senza dubbio un ottimo risultato per lui, ma non tutti sanno che Palikowski un Oscar l'ha gia vinto nel 2014, quando il film da lui diretto Ida vinse la statuetta come miglior film straniero. Cold War ha un totale di tre nomination.

ALFONSO CUARÓN - ROMA

Ed infine il favorito, Alfonso Cuarón. La sua regia lenta, dilatata, orizzontale di Roma ci regala un occhio indiscreto ma penetrante. Sono ben dieci le nomination del film, il cui titolo richiama il nome del quartiere residenziale di Città del Messico dove si svolge la storia. Per questa regia (senza tenere conto dunque dei ruoli paralleli di produttore, direttore della fotografia, sceneggiatore e co-montatore) Cuarón ha già vinto un Golden Globe, un BAFTA Award e un DGA. Roma è anche il film vincitore del Leone d'Oro alla scorsa Mostra del Cinema di Venezia.

Tutti i candidati e le nomination agli Oscar 2019



  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming