Oscar 2018: A 89 anni James Ivory è il più anziano vincitore nella storia degli Academy Awards

-
133
Oscar 2018: A 89 anni James Ivory è il più anziano vincitore nella storia degli Academy Awards

A 89 anni James Ivory, vincitore dell'Oscar 2018 per la migliore sceneggiatura non originale di Chiamami col tuo nome, è il più anziano vincitore di un Academy Award, scalzando il precedente record di Christopher Plummer, vincitore a 82 come miglior attore non protagonista per Beginners nel 2012. Uno come Ivory non era di certo nuovo all'atmosfera degli Oscar, anzi: era stato nominato tre volte come miglior regista per Camera con vista (1985), Casa Howard (1992) e Quel che resta del giorno (1993). La sua premiazione per Chiamami col tuo nome, versione cinematografica del romanzo omonimo di André Aciman, era stata anticipata dal premio della Writers Guild e dal BAFTA. Con il solo aiuto di un bastone, Ivory ha raggiunto il palco, ha preso l'Oscar per poi appoggiarlo momentaneamente per terra: si penserebbe per ragioni di stabilità, ma in realtà l'autore ha preferito assicurarsi corpo e pensiero a un foglio che ha sfoderato, contenente un calibrato discorso. Non sono mancati ringraziamenti a Luca Guadagnino, agli interpreti Timothée Chalamet e Armie Hammer, ma c'è stato anche un ricordo per i suoi collaboratori scomparsi, la sceneggiatrice Ruth Prawer Jhabvala e il socio produttore (nonché compagno per 44 anni) Ismail Merchant.
Su tutto, una considerazione condivisibile:
"Una storia sul primo amore, una storia familiare alla maggior parte di noi, che etero, gay o a metà strada abbiamo avuto un primo amore, si spera, e ne siamo usciti più o meno intatti."



Domenico Misciagna
  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento