Schede di riferimento
News Cinema

#NonCeCampo - (Mai più) senza cellulare

93

Prendiamo spunto dal nuovo film di Federico Moccia, in uscita il 1 novembre, per parlare del rapporto tra i giovani e i loro smartphone sempre connessi.

#NonCeCampo - (Mai più) senza cellulare

Nella meravigliosa epoca cui non esistevano né gli smartphone né i cellulari prima maniera modello "citofono", a scuola gli studenti stavano più attenti, o, se non stavano più attenti, disegnavano sui banchi o si scambiavano bigliettini carichi di promesse, accompagnati da sguardi timidi o magari sfrontati. Poi i tempi sono cambiati, e con i tempi la telefonia mobile, e sono arrivati i social e le applicazioni, insieme a un incontrollato desiderio di essere sempre connessi, alla faccia delle espressioni matematiche, di Dante, Petrarca e Boccaccio, di mari, fiumi e laghi e perfino di formule di struttura ed esperimenti in laboratorio.
E a ricreazione? A ricreazione tutti a navigare, a chattare a postare, perché anche in cortile e nei corridoi, nonostante ci si possa guardare in faccia o parlare, è molto più cool informare il mondo sui propri stati d’animo o su cosa si mangerà.

Eppure, se solo alzassero la testa dagli schermi luminosi che (come scrive Aldo Cazzullo in un articolo del Corriere della Sera) sono diventati specchi che ci rimandano continuamente la nostra immagine, i ragazzi si accorgerebbero che intorno a loro c'è un mondo, magari imperfetto, ma comunque reale e pulsante di vita.
Non che la dipendenza da smartphone risparmi gli adulti… Che dire, per esempio, di quei turisti giapponesi indifferenti alle meraviglie di Venezia e chini sui loro cellulari ripresi da un gondoliere in un video contenuto sempre nell'articolo di Cazzullo?

Banditi dalle aule nel 2007 da una circolare firmata da Giuseppe Fioroni, i telefonini torneranno presto in classe, come ha stabilito il Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, che intende promuovere "un uso consapevole del cellulare e in linea con le esigenze didattiche". Niente da fare, quindi, per il recupero del buon vecchio modo di comunicare, e niente da fare per quegli insegnanti che, a mo’ di incantatori di serpenti, sperano di ammaliare i loro studenti con le materie scolastiche. Forse, allora, le speranze vanno riposte nel cinema che sa parlare agli adolescenti: il cinema di Federico Moccia, per cominciare, che di storie di giovani ne ha raccontate diverse: partendo dal romanzo "Tre metri sopra il cielo", fino ad arrivare al suo ultimo film Non c'è Campo,che, con un cast giovane composto da Mirko Trovato (star di Braccialetti Rossi) ed Eleonora Gaggero (protagonista di Alex&Co) su tutti, parla proprio di scuola e di cellulari, mostrando ai ragazzi (e non solo) che la vita senza smartphone non è poi così male e ha dei risvolti sorprendenti.

Non c’è campo racconta la gita, in un borghetto pugliese dove non prendono i telefonini, di una classe di liceali. Guidati dalla professoressa Laura alla scoperta delle opere di un artista locale, i ragazzi impareranno a sopravvivere "sconnessi", a godersi la bellezza delle piccole cose e ad aprire il cuore all’amore, un amore senza filtri telematici. Anche gli adulti, naturalmente, faranno tesoro dell'esperienza. I toni sono quelli della commedia sentimentale, anche se Moccia va a fondo e firma un romanzo di formazione che esplora tante "prime volte".

Andando in sala a partire dal 1 novembre e seguendo le vicende di Francesco, FlaviaValentina e Carlotta, i teenager riscopriranno, grazie a Non c'è campo, il contatto umano, mentre ai più grandicelli verrà magari voglia di una rinnovata tranquillità, condizione felicemente sperimentata dagli attori giovani e meno giovani del film durante le riprese, che si sono svolte in un luogo, Scorrano, in cui davvero i cellulari prendevano poco.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo