News Cinema

Nino! - Un anno in compagnia di Nino Manfredi

Al Campidoglio una conferenza stampa per presentare l'iniziativa


Artista poliedrico (attore, cantante, regista), ma anche uomo comune, che ha saputo far intuire "la tragedia sotto la commedia". Queste alcune delle sincere e affettuose definizioni di Nino Manfredi alla conferenza stampa in Campidoglio dedicata alla manifestazione "Nino!"; ospite d'onore era ovviamente Erminia, moglie dell'attore dal 1955 alla sua morte. Diversi gli ospiti in sala, da Leo Gullotta a Sebastiano Somma, da Paolo Conticini ad Alessandro Benvenuti.



Manfredi morì il 4 giugno del 2004, ma già da otto mesi la Dalia Events, con la direzione creativa di Camilla Benvenuti (figlia di Alessandro) e Sarah Masten (nipote proprio di Manfredi), ha dato il via a un'iniziativa itinerante e multiforme, che entrerà nel vivo il 9 maggio a Los Angeles: si proietterà Pane e cioccolata di Franco Brusati, opera sull'emigrazione che compie quarant'anni.
Dopo la partenza americana, "Nino!" approderà a Roma e soprattutto al comune di Casto dei Volsci, paese natale di Manfredi. Il 7 giugno all'Auditorium Conciliazione il maestro Roberto Gatto condurrà un sestetto nell'esecuzione dei brani musicali più celebri della carriera dell'attore, andando a toccare autori come Armando Trovajoli e Fiorenzo Carpi.



Gli assessori alla cultura Lidia Ravera ("lo ricordo a Canzonissima con Delia Scala") e Flavia Barca hanno sottolineato l'importanza di valorizzare e ricordare la figura di Manfredi nel suo legame col territorio, per il lavoro "sulle proprie radici, lavoro che l'ha poi portato a raggiungere il mondo intero." Non è un caso se il 14 giugno la giornata evento a Castro dei Volsci offrirà proiezioni gratuite di Per grazia ricevuta, sua più famosa e apprezzata regia, un lungometraggio da tesaurizzare ancora oggi. Questo nell'ottica di celebrare una presenza dell'attore, non un suo mesto ricordo, o peggio una commemorazione, che sua nipote Sarah vorrebbe evitare, puntando all'idea della "festa".
Dopo una retrospettiva alla Cineteca di Bologna, a settembre la Mostra del Cinema di Venezia, nella sezione Venezia Classici, presenterà una versione restaurata di L'avventura di un soldato: episodio del film L'amore difficile, rappresenta l'esordio alla regia dell'artista, impegnato in una recitazione quasi muta, basata su un testo di Calvino, che apprezzò enormemente l'adattamento, tanto da considerarlo persino migliore del suo racconto.



Gli eventi si concluderanno a Parigi a novembre, passando per una mostra multimediale (comprendente anche i celebri spot per la Lavazza) e l'allestimento di un testo teatrale inedito dell'attore: "Ma perché Dio creò il peccato?", diretto da Alessandro Benvenuti e interpretato dagli allievi della Silvio d'Amico.
Verso la fine, nella conferenza stampa ha fatto scherzosa irruzione Pippo Baudo, amico di vecchia data di Nino Manfredi: "Era un po' tirchio, diciamolo, altrimenti si fanno solo elogi ma non si racconta la persona!" Baudo ha ricordato le sue prime esperienze televisive con Manfredi, rammaricarandosi di avergli fatto anche cantare la sua "W le donne"!



Menzione speciale per Edoardo Leo, che Erminia ha personalmente scelto come testimonial di molti degli eventi descritti: non presente alla conferenza, Leo ci ha salutato con un video, dichiarando, non senza vergogna, di aver studiato, o per non dire copiato, parte dello stile del grande Nino. I due hanno avuto un contatto tangibile: Leo fu nel 1998 nel cast del film Grazie di tutto.
Questo il teaser della manifestazione, doppiato per l'occasione da Gigi Proietti.


 

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming