News Cinema

Need for Speed: il secondo capitolo potrebbe essere ambientato in Cina

282

La DreamWorks potrebbe voler sfruttare il successo del film in Asia nonostante il quasi-flop negli Stati Uniti


Need for Speed potrebbe avere un sequel largamente ambientato in Cina. Il gruppo di partner formato da China Movie Channel Program Center, Jiaflix Enterprises e 1905 Pictures - gli stessi che hanno lavorato a Transformers 4: L'era dell'estinzione, la cui sequenza finale è ambientata appunto in Cina -  vogliono realizzare un secondo episodio del film tratto dal celeberrimo videogioco della EA

Se infatti il primo film con Aaron Paul e Imogen Poots negli Stati Uniti aveva incassato "solo" 43 milioni di dollari, sul mercato internazionale ne aveva guadagnati più di 200, di cui 65 solo in Cina. Sfruttando tale successo la joint venture vuole convincere la DreamWorks ad ambientare il sequel nel paese asiatico con un cast prevalentemente composto di star cinesi. Le trattative non sono ancora ufficialmente cominciate, ma senza dubbio lo saranno presto. 

Yin Cao, presidente del  China Movie Channel, ha dichiarato: "Siamo felici di lavorare con la EA, una delle compagnie creative più riconosciute al mondo. Siamo anche entusiasti che la maggior parte di Need for Speed 2 sarà girata in Cina, e crediamo che inlcuderà molti talenti ed elementi del nostro Paese."



Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Critico cinematografico
  • Corrispondente dagli Stati Uniti
Suggerisci una correzione per l'articolo