Schede di riferimento
News Cinema

Mulan, la modifica di Li Shang al tempo del MeToo

66

Nel remake di Mulan è stata scelta una strategia particolare per rendere il personaggio di Li Shang: sdoppiarlo. Ecco perché.

Mulan, la modifica di Li Shang al tempo del MeToo

In attesa del remake di Mulan, speriamo in uscita confermata il 26 marzo, possiamo anticiparvi come sia stato reso nel film di Niki Caro uno dei personaggi fondamentali del Mulan originale del 1998: Li Shang, il capitano del plotone nel quale milita sotto mentite spoglie di uomo la protagonista. A un certo punto della storia, Li Shang scopriva che Mulan era una donna ma la risparmiava, per poi chiederla in moglie alla fine del cartoon Disney. Premesso che il personaggio non esiste nella "Ballata di Mulan" risalente al VI secolo, gli autori del remake si sono trovati davanti a uno scoglio "politico". Cinemablend ci ricorda come il producer del remake, Jason Reed, abbia giustificato le modifiche in quell'intervista.

In particolare nell'epoca del movimento MeToo, un comandante in capo che è anche un interesse sentimentale e sessuale metteva parecchio a disagio e abbiamo pensato non fosse appropriato. Da molti punti di vista avrebbe in un certo senso giustificato il comportamento che stiamo in tutti i modi cercando di espellere dal nostro ambiente. [...] Quindi abbiamo scorporato Li Shang in due personaggi: uno è diventato il Comandante Tung [nel film Donnie Yen, ndr], che funziona come secondo padre e mentore nel corso del film, l'altro è Honghui, suo pari nello squadrone. Non c'è dinamica di potere tra loro due ma c'è la stessa dinamica che c'era nel film originale con Li Shang, cioè: ti rispetto davvero, ma perché mi piace questo tipo così tanto, cosa dice questo di me? La dinamica è la stessa, anzi penso che in questo film la cosa sia più sofisticata.

La dinamica a cui fa riferimento Reed è molto importante per le comunità LGBTQ, che da anni amano l'originale film animato Mulan e il suo scambio di genere: nonostante vent'anni fa non fosse intenzione della Disney aprirsi all'omosessualità, quest'intenzione è ben radicata nella politica dell'azienda oggi, seppur forse non con il coraggio che alcuni si aspettano dalla major. 



  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming