Moonlight votato miglior film del 2016 dai critici di Los Angeles

-
80
Moonlight votato miglior film del 2016 dai critici di Los Angeles

La Los Angeles Film Critics Association (LAFCA) ha votato Moonlight di Barry Jenkins il miglior film del 2016, con al secondo posto La La Land di Damien Chazelle - scelto invece come vincente dai critici di New York.

Oltre al premio più importante Moonlight ha ottenuto anche quello per la regia, l'attore non protagonista Mahershala Ali e la fotografia. 

Il trionfo del film è importante per due fattori: primo perché si tratta dell'ennesimo riconoscimento in pochi giorni dopo la vittoria ai Gotham Award e la nomination ai Critics Choice Award (ancora da assegnare). Secondo perché lo scorso anno la LAFCA assegnò a Il caso Spotlight i premi per il miglior film e la miglior sceneggiatura, che coincisero proprio con gli Oscar vinti dal film. Insomma, le scelte dei critici della Città degli Angeli sembrano contare, e non poco...

Volendo inserire Moonlight in un discorso più ampiamente "politico", dopo le numerose polemiche degli scorsi anni riguardo l'esclusione di film e attori afroamericani dalle nomination all'Oscar, il film di Jenkins apparirebbe ora perfetto per riparare in qualche modo alla "svista" dei membri dell'Academy Award, in quanto affronta in maniera sincera e non retorica sia il tema razziale che quello legato alla sessualità. E perché, ovviamente, si tratta di un film riuscito. 

Mentre negli scorsi mesi sembrava dovesse essere The Birth of a Nation il candidato più forte per rappresentare la comunità afroamericana nella corsa ai premi più importanti del 2016, adesso di certo è stato rimpiazzato da Moonlight. Attenzione però anche a Barriere - Fences, dramma diretto da Denzel Washington e interpretato dallo stesso insieme a Viola Davis: si tratta di un prodotto senz'altro più "mainstream" rispetto a Moonlight e quindi magari più appetibile dai membri dell'Academy...

Tra gli altri premi assegnati dalla Los Angeles Film Critics Association vale la pena menzionare la sempre grandiosa Isabelle Huppert come miglior attrice per Elle e l'ottimo Adam Driver miglior attore per Paterson. The Lobster ha infine vinto per la miglior sceneggiatura. 



Adriano Ercolani
  • Critico cinematografico
  • Corrispondente dagli Stati Uniti
Lascia un Commento
Lascia un Commento