News Cinema

Mickey Rourke, per un'antica faida con De Niro, non è entrato nel cast di The Irishman

25

Ospite di Non è la D'Urso, l'attore ha raccontato di un odio nato sul set di Angel Heart e mai spento.

Mickey Rourke, per un'antica faida con De Niro, non è entrato nel cast di The Irishman

Manca relativamente poco al radioso giorno in cui, previo acquisto del biglietto dopo un fila che si annuncia lunghissima, i più fortunati potranno vedere The Irishman alla Festa del Cinema di Roma. Accadrà il 21 ottobre, e chi si godrà tre ore e mezzo di film comodamente seduto su una delle poltrone delle sale dell'Auditorium Parco della Musica vedrà Robert De Niro duettare nuovamente sia con Al Pacino che con Joe Pesci. Ciò che il futuro spettatore del kolossal di Martin Scorsese invece ignora è che, accanto a questi tre mostri sacri, ci sarebbe potuto essere un altro "gigante", un'icona degli anni '80 che nei decenni successivi ha avuto una vita e una carriera decisamente sfortunate: Mickey Rourke.

La notizia bomba arriva proprio da lui, che, durante la puntata di domenica 15 settembre di "Non è la D’Urso", ha narrato di un'antica faida che gli avrebbe negato l'opportunità di entrare a far parte della nuova opera del regista di The Aviator. Seduto sul divano bianco della divina Barbara e con indosso giacca di pelle, jeans scoloriti e cappello da cowboy, l'attore ha raccontato: "Sei mesi fa, ero al verde, gli unici soldi che avevo, li avevo guadagnati in Russia, grazie a dei combattimenti, ma li avevo spesi. Marty Scorsese, il grande regista, voleva incontrarmi per un film con Al Pacino, Joe Pesci, Christopher Walken e Robert De Niro. Il mio manager ha chiamato la persona che si occupava del casting, che però gli ha detto che Robert De Niro si era rifiutato di lavorare con me. Sono dispiaciuto perché avevo bisogno di quei soldi, ma il vero problema è che lui non ha mai dimenticato ciò che è accaduto fra noi trent'anni fa".
Poi Rourke ha spiegato “Il fattaccio: "Quando ero a scuola e studiavo per diventare attore, ammiravo De Niro come se fosse Marlon Brando, Al Pacino. Pensavo che, se avessi lavorato sodo, sarei riuscito a diventare un attore come lui. Finalmente mi capita di fare un film con lui. Mi avvicino e gli dico: sono onorato di lavorare insieme a te perché sei un attore formidabile. Cinque minuti dopo viene da me e mi dice: penso sia meglio se non ci rivolgiamo la parola per via dei nostri personaggi nel film, è meglio se non ci salutiamo nemmeno".
L'attore ha proseguito dicendo che il primo giorno di lavoro sussurrò qualcosa a De Niro durante una scena in cui doveva stringergli la mano. Bob, indignato, la interruppe. Tempo dopo protestò con il regista perché Rourke, nel corso di un'altra scena, gli aveva messo la mano sulla spalla. 
Ovviamente la D'Urso, di lustrini vestita, ha manifestato la sua solidarietà, e Mickey ha concluso la sua tirata proclamando che adesso non ammira più De Niro: "Vengo dalla merda, lui non viene dagli stessi ambienti, ogni volta che lo guardo, fingo che sia trasparente".

Il film di cui Mickey Rourke ha parlato era Angel Heart e l'attore era reduce dal successo di 9 settimane e ½. Fu ingaggiato dopo De Niro e ottenne il ruolo del protagonista Harry Angel, che Bob aveva rifiutato perché interessato alla parte di Louis Cyphre. Non sapremo mai se Martin Scorsese lo abbia effettivamente contattato per The Irishman, ma se così non fosse, crediamo comunque al suo racconto del passato. Anche se sembra essersi riconciliato con la vita e al cinema abbraccia le commedie, Robert De Niro non è famoso per il suo buon carattere e negli anni ha litigato con tantissimo colleghi, con registi e con mogli di registi, a cominciare dalla moglie di Sergio Leone, che anni fa ci disse di avergli giurato eterno odio sul set di C'era una volta in America.
Tornando a Mickey Rourke, si è congedato da Barbara D'Urso alzando il dito medio e mandando a quel paese Donald Trump. Che altro aggiungere?

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo