Michael Haneke contro le derive del movimento #Metoo

- Google+
87
Michael Haneke contro le derive del movimento #Metoo

"Mi preoccupa questo neo-puritanesimo imbevuto di odio per gli uomini che arriva in scia al movimento #Meetoo." A dirlo è Michael Haneke, uno dei più importanti autori del cinema europeo, nel corso di un'intervista al quotidiano austriaco Kurier.
Si tratta di una dichiarazione che, come già la lettera aperta firmata da 100 donne e pubblicata da Le Monde in Francia, non mancherà di suscitare polemiche, come ogni film dell'austriaco e come ogni dichiarazione che - pur magari sensatamente - cerchi di aggiungere complessità ed effettuare distinguo in relazione a quello che sta avvenendo. E che, ancora una volta, contrappone un pensiero europeo più sfumato rispetto a quello americano.
Haneke, infatti, non prende di mira il movimento in sé, che anzi ritiene importante nelle sue motivazioni di base. "Certamente è da punire ogni forma di violenza o coercizione sessuale," dice il regista, "ma trovo che l'isteria e le condanne senza processo cui stiamo assistendo siano piuttosto disgustose." Parla di rabbia cieca che ha distrutto delle vite anche in mancanza di prove a favore dell'accusa, l'austriaco, e di un sistema dell'informazione che ma si è prestato ad "assassinare vite e carriere".
Da regista, poi, per Haneke le preoccupazioni nascono anche relativamente al piano artistico: per lui quella in atto è una "caccia alle streghe", un "nuovo tipo di puritanesimo che può ostacolare la creazione artistica". "Iniziamo a trovarci di fronte alla paura di questa crociata contro ogni forma di erotismo," ha dichiarato, facendo poi l'esempio di film come L'impero di sensi di Nagisa Oshima che, oggi, "non sarebbero mai girati o accettati" per via di questo clima.
Per quanto le posizioni di Haneke siano sensate, non vi sono dubbi che questa sua esternazione, portata avanti col consueto anticonformismo e senza peli sulla lingua, verrà sicuramente contestata: ma ogni nuova voce che aiuti a un corretto sviluppo del dibattito e delle dinamiche del movimento #Metoo dovrebbe essere ascoltata e presa in considerazione.



Lascia un Commento
Lascia un Commento