News Cinema

Matrix: è colpa di Kubrick se la lavorazione dei due sequel è stata un inferno

275

Il direttore della fotografia Bill Pope ha raccontato che la tesissima realizzazione di Matrix 2 e 3 dipende dai consigli di Stanley Kubrick, verso cui nutre ancora un odio profondo.

Matrix: è colpa di Kubrick se la lavorazione dei due sequel è stata un inferno

Se le sorelle Wachowski hanno discusso sul set dei due sequel di Matrix, la colpa non è loro ma di un nume tutelare della regia cinematografica: Stanley Kubrick. A dichiararlo, anzi a spiegarlo dettagliatamente è stato il direttore della fotografia Bill Pope, che ha illuminato per Lana e Lilly Matrix, Matrix Reloaded e Matrix Revolutions. Durante una puntata del Team Deakids Podcast, il podcast del direttore della fotografia Roger Deakins, Pope ha parlato innanzitutto della difficilissima lavorazione dei seguiti di Matrix: "Tutto ciò che era andato bene durante il primo film, ha cominciato ad andare male nei due successivi. Non eravamo più liberi. La gente ci guardava, c'era tanta pressione".

Poi il direttore della fotografia è passato all'argomento Kubrick: "Onestamente, non mi piacevano. Sentivo che dovevamo andare in un’altra direzione. C'erano molte frizioni e molti problemi personali, e sinceramente si vedevano sullo schermo. Non è stato il mio momento migliore né quello degli altri. Le Wachowski avevano letto questo maledetto libro di Stanley Kubrick che diceva: gli attori non riescono a essere naturali finché non li rendi esausti, quindi avanti con il ciak numero 90! Avrei voluto disseppellire Stanley Kubrick e ucciderlo".

Ovviamente il fatto di aver girato Matrix Reloaded e Matrix Revolutions back to back non ha aiutato le registe, già così pignole su suggerimento del maestro inglese: "Una lavorazione così lunga, 276 giorni, è noiosissima per la mente e l'anima, e rende un film noiosissimo. Pensate a Lo Hobbit, diviso in 3 film girati insieme e tutti noiosissimi. Se leggi dei libri non hai la stessa impressione perché li prendi e poi se vuoi li posi. La lavorazione di un film è molto lunga e c'è un limite che non dovrebbe essere oltrepassato".

Leggi anche Matrix 4: per Keanu Reeves ci sono "una bella sceneggiatura e una storia meravigliosa"

Certamente questa pessima atmosfera sul set, anzi sui set, è stata una delle ragioni per cui Lana Wachowski è arrivata a proseguire da sola la saga dell'eletto Neo. La regista, però, ha scelto per Matrix 4 un altro direttore della fotografia: John Toll, che ha vinto l'Oscar per Vento di passioni e Braveheart. Quanto a Pope, ha continuato a lavorare, curando la fotografia di Spider-Man 2 e 3, Men in Black 3, Baby Driver, Alita - Angelo della battaglia. Matrix 4, attualmente in produzione, dovrebbe uscire il 1° aprile 



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming