Schede di riferimento
News Cinema

Martin Freeman e George MacKay nelle Ghost Stories di Jeremy Dyson e Andy Nyman

24

Lo spettacolo teatrale inglese di grande successo arriva sul grande schermo.


Martin Freeman e George MacKay, che abbiamo visto più di recente in Pride, saranno i protagonisti di Ghost Stories, creazione di uno dei membri (quello dietro le quinte) dello storico gruppo di comici inglesi The League of Gentleman, Jeremy Dyson.

Si tratta della trasposizione cinematografica del suo stesso spettacolo teatrale, che sarà diretto per il cinema dal co-creatore e interprete Andy Nyman. Brividi e divertimento assicurato per il film, in cui Nyman riprenderà il ruolo del professor Philip Goodman, un docente di psicologia scettico nei confronti dei fenomeni soprannaturali, finché non riceve una lettera dal suo vecchio mentore, Charles Cameron, che credeva morto in seguito alla sua scomparsa, avvenuta 15 anni prima.

L'uomo non solo è ancora vivo ma gli chiede aiuto per tre casi misteriosi, Goodman incontra così tre persone perseguitate con tre orribili storie da raccontare e scopre di essere lui stesso coinvolto. La storia, com'è evidente, rimanda ai celebri horror a episodi inglesi, prodotti per lo più dalla Amicus negli anni Sessanta. Le riprese inizieranno a settembre.

Vedremo Martin Freeman prossimamente in Captain America: Civil War e nella commedia bellica Whiskey Tango Foxtrot, mentre MacKay è nel cast della serie 11.22.63 ed ha interpretato Captain Fantastic, presentato al Sundance Film Festival da poco concluso.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Saggista traduttrice e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo