News Cinema

Mark Wahlberg in marcia contro il bullismo: il trailer di Joe Bell

1

Tratto da una storia realmente accaduta, il film diretto da Reinaldo Marcus Green vede Wahlberg nei panni di un padre che gira l'America a piedi per sensibilizzare i ragazzi sui rischi del bullismo dopo la morte del figlio, bullizzato perché gay. Il trailer di Joe Bell.

Mark Wahlberg in marcia contro il bullismo: il trailer di Joe Bell

Come molto spesso accade, la storia è ispirata a fatti realmente accaduti.
Nel 2013 Jadin Bell, un diciassettenne gay di Portland, si tolse la vita dopo essere stato per anni vittima di scherno e di bullismo per via della sua omosessualità. Suo padre Joe decise di allora di attraversare a piedi gli Stati Uniti, fermandosi a parlare in scuole e associazioni, per sensibilizzare giovani e adulti sulla piaga del bullismo e sulle conseguenze terribili che questo comportamento può avere.
Questa storia vera, come molto spesso accade, è diventata un film, che si intitola Joe Bell e vede nel ruolo del protagonista Mark Wahlberg.
Nel film, diretto da Reinaldo Marcus Green (quello di Monsters and Men e dell'imminente King Richard, il film in cui Will Smith è il padre-allenatore di Serena e Venus Williams), è stato scritto da  Diana Ossana e Larry McMurtry (già autori del copione di Brokeback Mountain), che hanno immaginato che nel corso delle sue lunghe marce a piedi, Bell immaginasse a sua volta che il figlio Jadin fosse ancora lì con lui, accompagnandolo e commentando il suo proposito.
Joe Bell debutterà negli USA il 23 luglio, e questo è il trailer originale del film, che vede nel cast anche la presenza di Reid Miller, Connie Britton e Gary Sinise.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per l'articolo