News Cinema

Mad Max: Fury Road: uno dei film più importanti del XXI secolo. Con buona pace del Guardian.

18

Quello di George Miller con Tom Hardy e Charlize Theron è un film che si può vedere a colori, ma che non si dovrebbe perdere anche in bianco e nero.

Mad Max: Fury Road: uno dei film più importanti del XXI secolo. Con buona pace del Guardian.

Qualche settimana fa, The Guardian ha pubblicato un classifica di quelli che, secondo i suoi critici e giornalisti Peter Bradshaw, Cath Clarke, Andrew Pulver e Catherine Shoard, sono i 100 film più belli di questi primi anni del 21esimo secolo.
Come ogni lista e classifica che si rispetti, anche quella del prestigioso quotidiano inglese è inevitabilmente soggettiva e aperta critiche che se segnalino sopravvalutazioni, sottovalutazioni e mancanze, che ci sono sempre a seconda dell'occhio e dei gusti di chi la legge. In questo caso, però, sono stati numerosi gli utenti e i lettori che hanno sollevato più di un sopracciglio di fronte all'assenza dai 100 titoli del film che, per numerosi osservatori e professionisti del settore, è invece uno dei migliori action movie di tutti i tempi e anche uno dei film più significativi di questo primo ventennio del Terzo Millennio.

Il film - i più attenti di voi lo avranno forse già indovinato, se non altro perché è nel titolo e nella foto che campeggiano qui sopra - è Mad Max: Fury Road, quello diretto da George Miller e interpretato da Charlize Theron e Tom Hardy, film d'apertura del Festival di Cannes 2015, candidato a dieci Premi Oscar (di cui sei vinti, tutti nelle categorie tecniche).
Quarto capitolo della saga di Mad Max, nata nel 1979 col film capostipite interpretato da Mel Gibson, è stato immaginato da Miller come una sorta di reboot della serie, nella quale infatti il personaggio di Max Rockatansky non ha più il volto di Gibson ma quello di Hardy, e dove il nesso sequenziale con i film precedenti non è mai realmente esplicitato. Soprattutto, Miller lo ha immaginato come un lunghissimo e mirabolante inseguimento, dove non è tanto la trama a essere significativa, quando l'idea stessa dell'immagine in costante movimento.
Questo non vuol dire peraltro che Mad Max: Fury Road sia un film privo di contenuti e temi: è evidente dalla linea narrativa che riguarda la Furiosa interpretata da Charlize Theron, e dalle figure delle Vuvalini, gruppo tribale residuo di una società matriarcale e composta unicamente da donne, come Miller abbia voluto inserire nel suo film un sottotesto chiaramente femminista, con anni di anticipo rispetto all'esplosione del movimento MeToo.

Uscito nelle sale nella versione "standard", comunque più che sufficiente a garantire un impatto visivo e spettacolare da mozzare il fiato e tenere incollati alla poltrona, Mad Max: Fury Road venne distribuito negli Stati Uniti anche in una versione IMAX 3D che ne portava al parossismo questi aspetti.
Solo successivamente, nelle edizioni home video in Blu-ray del film, Miller ha poi reso pubblica la versione del film che avrebbe desiderato presentare al pubblico per prima: quella in bianco e nero, identica in montaggio e durata, chiamata Black & Chrome Edition.
Non si tratta di una semplice versione desaturata, ma di una nella quale gli equilibri bicromatici del film sono stati rivisti completamente per regalare al film quell'aura di gravitas che Miller desiderava fin dal primo momento, penalizzando forse gli scenari ma ponendo un accetto affascinante sui personaggi, sui primi piani e i campi medi, esaltando le strutture delle inquadrature e le opposizioni cromatiche capaci di donare ai personaggi, ai loro abiti e ai veicoli un'intensità e una ruvidità ancora più incisive della versione a colori.

Nonostante il grandissimo successo di pubblico e di critica, con oltre 378 milioni di dollari incassati nel mondo, e l'inserimento in numerosissime delle classifiche dei film più importanti d'inizio secolo (da quella di Empire a IndieWire, anche se non - appunto - il Guardian), ancora non è arrivata una luce verde ufficiale della produzione ai due seguiti annunciati da George Miller: un sequel vero e proprio e uno spin-off tutto incentrato sul personaggio di Furiosa.



  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming