News Cinema

Lynda Carter risponde a James Cameron: "Basta insultare Wonder Woman!"

54

L'icona della TV ha preso posizione riguardo le controverse esternazioni del regista sul film di Patty Jenkins

Lynda Carter risponde a James Cameron: "Basta insultare Wonder Woman!"

La polemica riguardante Wonder Woman che James Cameron ha innescato lo scorso agosto continua a tenere banco. Adesso è arrivato il turno di Lynda Carter, l'iconica supereroina della TV, la quale ha pubblicamente risposto all'ultima intervista che il regista di Avatar ha rilasciato a Entertainment Weekly di questa settimana.

Queste le parole della Carter: "A James Cameron: smettila di INSULTARE Wonder Woman, anima povera. Forse non capisci il personaggio, io lo capisco di certo. Come tutte le donne, che sono più della somma delle loro parti. Gli attacchi criminali a una regista brillante, Patty Jenkins, sono poco avveduti. Il film ha fatto centro. Gal Gadot è stata grande. Lo so, signor Cameron, perché ho abbracciato quel personaggio per quarant'anni. Insomma, SMETTILA."

A questo punto è meglio fare chiarezza sulla polemica ripercorrendone le tappe. Lo scorso agosto in un'intervista al Guardian James Cameron aveva definito Wonder Woman "Un passo indietro. Tutte le congratulazioni e le pacche sulle spalle che Hollywood si sta dando a proposito di Wonder Woman sono sbagliate. E' un'icona resa oggetto, è la Hollywood dei maschi che fa sempre la stessa cosa." Cameron aveva preso la sua eroina di Terminator Sarah Connor come esempio di come una protagonista femminile forte dovrebbe essere.

Patty Jenkins aveva quasi immediatamente ribattuto con una dichiarazione su Twitter: "Se le donne devono sempre essere dure, toste e con problemi per essere forti, e non siamo libere di essere multidimensionali o celebrare un'icona per le donne in tutto il mondo, perché è attraente e compassionevole, allora non siamo andate molto lontano, vero?"

E come già detto Cameron ha confermato le due idee su EW: "Rimango fedele a quello che ho detto. Gal è stata Miss Israele e indossava un costume con un bustino che ne risaltava le forme. Lei è assolutamente bellissima. Per me non è qualcosa di innovativo. Raquel Welch faceva la stessa cosa negli anni '60." Il regista premio Oscar pr Titanic ha poi continuato: "Per quanto applauda Patty Jenkins per aver diretto il film, e Hollywood per aver lasciato che una donna realizzasse un grosso film action, non penso ci fosse nulla di innovativo in Wonder Woman. Credo fosse buono. Punto."

Queste le parole di tutti i partecipanti alla disputa. Chi ha ragione secondo voi?



  • Critico cinematografico
  • Corrispondente dagli Stati Uniti
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming