News Cinema

Luca Ward scatena il panico: "Il Gladiatore sarà ridoppiato", molti ci cascano, altri se la ridono

91

Se Luca Ward posta su Facebook la notizia del ridoppiaggio de Il Gladiatore, bisogna avere quel barlume di lucidità prima di agghiacciarsi e girare lo sguardo verso il calendario accertandosi che sia il 1° aprile.

Luca Ward scatena il panico: "Il Gladiatore sarà ridoppiato", molti ci cascano, altri se la ridono

"Hanno deciso di ridoppiare Il Gladiatore", ha scritto ieri sulla sua pagina Facebook l'attore e doppiatore Luca Ward.
Ieri, 1° aprile.
La frase ha inevitabilmente procurato un calo drastico di temperatura corporea in chiunque l'abbia letta, anche solo per alcuni decimi di secondo. Poi è subentrata la gestione dello stato di panico che è soggettiva. Alcuni sono insorti, altri si sono raggelati, altri ancora non hanno avuto dubbi che si trattasse un buon pesce d'aprile. Come ben sappiamo, Luca Ward è la voce italiana di Russell Crowe e una delle battute più celebri de Il gladiatore è "Al mio segnale scatenate l'inferno". Non è nemmeno un pensiero formulabile immaginarsi questa frase detta da qualcun altro.

Da svariati anni è diventata pratica comune ridoppiare quei film un po' datati per poter offrire anche la traccia italiana in alta definizione adeguandola all'avanzamento tecnologico della visione domestica. Ci sono titoli che vengono rimasterizzati per le nuove edizioni in blu-ray o in 4K e l'audio italiano originale non è all'altezza, oppure esistono questioni legate ai diritti scaduti e semplimente costa meno rifare tutto da zero.
Non bisogna essere dei puristi del cinema per avvertire il ridoppiaggio di un film come uno schiaffo alle orecchie, oltre a rappresentare una sorta di danno culturale. È cosa buona e giusta infatti, quando la traccia nuova e la traccia vecchia sono presenti entrambe sul disco (cosa che non può accadere se il film in questione si trova su una piattaforma streaming). Nel caso di Robin Hood - Principe dei ladri con Kevin Costner doppiato proprio da Ward, nel 2004 uscì in DVD una versione con 12 minuti aggiuntivi rispetto alla versione cinematografica del 1991 e l'audio italiano fu rifatto completamente con altre voci.

Il Gladiatore, uscito al cinema nel 2000, non è sufficientemente datato per poter giustificare una nuova versione, ma lo scherzo di Luca Ward ha mandato in corto circuito i recettori del cervello dei suoi follower, provocando un affollamento di reazioni inconsulte. Fortunatamente è stato breve.
Questi alcuni dei migliori commenti al pesce d'aprile del ridoppiaggio:

  • Hanno deciso di lasciare la voce e cambiare l’attore.
  • Io metterei la voce di Luca Laurenti, credo che sulla frase al mio segnale scatenate l'inferno uscirà una poesia
  • In ogni ruolo la voce sarà quella di Favino.
  • Hanno quindi deciso di mettere la tua voce anche su tutti gli altri personaggi? Era ora.
  • È blasfemia pura. Potrei accettare la cosa solo se il doppiatore di Russel Crowe fosse Alvaro Vitali: in quel caso, mi spiace per te, non ci sarebbe partita!!!
  • Stavo per avere un infarto a 28 anni. Certi scherzi non si fanno!!
  • A sto punto possono cambiare anche il finale: lui e l’imperatore aprono una trattoria sull’appia e si sposano.
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming