Lords of Chaos: nuovi teaser del film che racconta gli eccessi incendiari e sanguinari del black metal norvegese

- Google+
102
Lords of Chaos: nuovi teaser del film che racconta gli eccessi incendiari e sanguinari del black metal norvegese

Siamo a Oslo, capitale della Norvegia. Sono i primi anni Ottanta. E due adolescenti, due più di molti altri, cercano nella musica - come tanti altri prima di loro - uno sfogo alla loro voglia di ribellione nei confronti del conformismo sociale che li opprime. Solo che Øystein Aarseth e Varg Vikernes, che sono più noti col nome di Euronymous e di Burzum (anzi, quest'ultimo ai tempi si faceva chiamare Count Grishnack), non si limitano a suonare il black metal nella band fondata da Euronymous, i Mayhem: la loro storia è anche una storia di violenze, di antiche chiese in legno (le splendide stavkirke norvegesi) date alle fiamme, di tombe profanate, di suidici (quello di Dead, cantante di Mayhem) e di omicidi. Tanto che il culmine di questa cupa, sanguinosa e violenta epopea fu l'assassinio a coltellate dello stesso Euronymous per mano di Burzum, avvenuto nel 1993: le strade dei due si erano allontanate, nel corso degli anni Ottanta, per ragioni politico-religiose e forse anche economiche, e la stessa vittima pianificava di uccidere il suo aggressore prima della morte.

La storia del Black Metal norvegese, che è sicuramente già nota agli appassionati, e che qui ho sintetizzato in maniera estrema e semplicistica, è stata raccontata nel dettaglio nel 1997 da un libro dal titolo "Lords of Chaos", nel quale gli autori Michael Moynihan, Didrik Soderlind hanno redatto una precisa cronistoria di un periodo segnato da estremismi musicali, politici e religiosi, e da sangue e fiamme.
E questa storia e quel libro sono ora diventati un film di finzione, che s'intitola appunto Lords of Chaos, e che vede regista (e co-sceneggiatore assieme a Dennis Magnusson) lo svedese Jonas Åkerlund: che non è solo il celebrato e premiatissimo regista di alcuni dei più infuenti videoclip della storia, e il regista di film come Spun o Horseman, ma che agli inizi degli anni Ottanta è stato il batterista dei Bathory, gruppo svedese che ha tracciato la storia del black metal, e che quindi quel mondo lì lo conosce bene e per esperienza diretta.
Lords of Chaos, che è stato presentato lo scorso gennaio al Sundance, debutterà nei cinema statunitensi l'8 febbraio, per poi essere disponibile on demand in forma digitale dal 22 dello stesso mese. In Italia lo vedremo grazie a Good Films, che lo distribuirà, ma che non ha ancora ufficializzato la data d'uscita italiana del film.
Questi, intanto, sono dei primi teaser di Lords of Chaos:



Nei ruoli principali, quelli di Euronymous e di Burzum, questo Lords of Chaos vede Rory Culkin e Emory Cohen, mentre a completare il cast ci sono fra gli altri Sky Ferreira, Anthony De La Torre e due figli d'arte come Jack Kilmer e Valter Skarsgård.
Se qualcuno di voi se lo stesse chiedendo, Varg Vikernes, che oggi vive da uomo libero in Francia con la moglie e i figli, non ha preso proprio benissimo l'operazione del film di Åkerlund, per una serie di motivi più o meno deliranti che ha esposto in un video pubblicato sul suo canale YouTube. Tra questi, ovviamente, il fatto che a interpretarlo, lui che oggi è un suprematista bianco che non ha mai nascosto le sue inclinazioni antisemite, ci sia un attore che di cognome fa Cohen.
Non si sa se piangere o ridere. Per i più curiosi, ecco il video di Burzum:



Federico Gironi
  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento