Le nuove regole degli Oscar per prevenire nuovi errori come la gaffe La La Land/Moonlight

-
105
Le nuove regole degli Oscar per prevenire nuovi errori come la gaffe La La Land/Moonlight

Ricordate il caso "vince La La Land... ops no, la busta è sbagliata, vince Moonlight" che ha chiuso la cerimonia degli Oscar dello scorso anno? Certo che lo ricordate, è stata una meravigliosa gaffe televisiva in diretta mondiale dovuta a una distrazione di un notaio. Anche quest'anno la serata sarà presentata da Jimmy Kimmel il prossimo 4 marzo (e ci si aspetta come minimo una gag su questo fatto, magari in apertura) ma, a parte la buona e sana ironia che è il sale della vita, quali misure ha adottato l'Academy Awards per mantenere intatto il suo prestigio e per scongiurare nuovi errori che possano mettere in imbarazzo attori e produttori?

Il signor Tim Ryan è il boss della PricewaterhouseCoopers che svolge funzioni notarili per l'Academy da ben 83 anni, ed è di fatto la società che presiede a dover garantire che tutto proceda correttamente. Un'esperienza lunga decenni, svolta nel massimo della professionalità, accuratezza, riservatezza, integrità e chissà quanto ci ha messo il povero Tim a farsi passare i dolori al petto per la figuraccia colossale dovuta a un suo incaricato che ha allungato a Warren Beatty la busta sbagliata. Ma da questa 90esima edizione ci saranno le seguenti novità:

  • I notai con le buste dietro le quinte erano due, uno a destra, uno a sinistra del palco. Ora ce ne sarà un terzo, anch'egli con le buste, seduto accanto al regista dell'evento in sala regia. Questo permetterà di intervenire tempestivamente in caso di errore.
  • I due notai dietro le quinte (li vedete nella foto sopra) sono stati sostituiti. Questi ultimi continuano tuttavia a lavorare per la PricewaterhouseCoopers, ma gli Oscar non sono più tra le loro mansioni.
  • Una nuova procedura prevede che le celebrità debbano dare conferma a un manager lì presente di aver ricevuto nelle loro mani la busta corretta, prima di entrare in scena per la categoria da premiare.
  • I tre notai sono chiamati a partecipare alle prove dello show, non solo per lo svolgimento previsto dalla scaletta, ma anche per testare reazioni e interventi di tutti in caso di errore.
  • Ai tre notai è stato vietato l'uso dello smartphone per tutta la durata della cerimonia (l'anno scorso pare che il notaio colpevole si fosse distratto proprio perché stava twittando una foto di Emma Stone scattata nel backstage, tweet rimosso da lui stesso pochi minuti dopo il caos)



Antonio Bracco
  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Lascia un Commento
Lascia un Commento