News Cinema

La vendetta di un uomo tranquillo: la costruzione della suspense nel sorprendente film spagnolo

Un film tanto grezzo e spontaneo quanto scientifico nel diramare informazioni allo spettatore, il tutto in virtù di una gelida tensione che fa di La vendetta di un uomo tranquillo uno dei migliori thriller degli ultimi anni.

La vendetta di un uomo tranquillo: la costruzione della suspense nel sorprendente film spagnolo

Volendo fare una rapida e semplice anatomia di un film, sul fronte narrativo, potremmo dire questo: c'è una storia, poi un punto di vista sulla storia ed infine un modo in cui la si racconta. Sono tre lati di un triangolo che non deve essere necessariamente equilatero per raggiungere la perfezione. I film non sono calcoli né figure geometriche (a volte ci assomigliano, è vero) e in ultima istanza è l'impatto emotivo sullo spettatore ciò che conta. Che è soggettivo ed è questo il bello del cinema. Quando un film mette d'accordo una grande maggioranza di persone, siamo inclini a ritenerlo vicino alla perfezione. Il thriller spagnolo La vendetta di un uomo tranquillo è esemplare per come faccia tesoro dei tre lati del triangolo sapendo che storia e punto di vista non sono particolarmente originali, ma lo è il modo in cui evolve il racconto.

La vendetta di un uomo tranquillo: coltivare la rabbia per lasciarla germogliare

Il titolo italiano purtroppo commette un errore ed è fin troppo rivelatore. Il fatto di sapere che un uomo tranquillo si vendica è una sorta di spoiler. Anzi, per abbracciare un estremismo anti-spoiler, questo film dovrebbe essere visto nella più totale verginità. Iniziare la visione senza neanche aver visto il trailer o letto la trama, significa farsi un regalo prezioso. Il titolo originale Tarde para la ira, traducibile in Lento all'ira, ha invece il potere di stuzzicare la curiosità sollevando domande: qualcuno si arrabbia, dunque, ma chi? E perché sarebbe lento a farlo? Fin da quando siamo bambini abbiamo provato sulla nostra pelle gli effetti della rabbia, riconoscendola come un'esplosione di emozioni in cui per la lentezza non c'è spazio. E se qualcuno ci mettesse anni prima di esplodere, covando quell'ira, anzi, quasi affezionandocisi per poterla scoperchiare soltanto al momento giusto? La vendetta di un uomo tranquillo mette in scena il piatto che il personaggio di José interpretato da Antonio de la Torre decide di servire freddo, se non gelido.

Leggi anche La recensione de La vendetta di un uomo tranquillo

La vendetta di un uomo tranquillo: centellinare le informazioni per creare la tensione

La vendetta di un uomo tranquillo inizia con un prologo. Alcuni rapinatori escono da un negozio e fuggono in auto, uno di questi viene catturato. La storia del film inizia otto anni dopo, quando impariamo a conoscere alcuni personaggi con informazioni asciutte, centellinate, ridotte all'essenziale. Il regista Raúl Arévalo (un noto attore spagnolo qui all'esordio alla regia) sceglie uno stile estetico grezzo e spontaneo che affonda nella ricerca di un realismo, anche con i tempi dilatati così come accadono nella vita, ma da sceneggiatore colloca con estrema precisione quelle deviazioni di trama che ci permettono di capire quale trauma abbia subito un personaggio e quale piano abbia ordito in un lungo arco di tempo per poter mettere in atto la sua vendetta. Poco per volta mettiamo a fuoco José e Ana, il loro passato e le loro aspettative. Quando Curro esce di prigione, il film cambia marcia senza tradire se stesso. Arévalo semina poche informazioni, determinanti però per la crescita della tensione che porta ad un rigoglioso raccolto. La lentezza del titolo originale diventa chiave del film, riflette l'essenza del protagonista, prolunga la suspense e celebra la pazienza come una virtù. Nonostante pur sempre di un thriller, a tratti brutale, si stia parlando.

Leggi anche L'incontro con Raúl Arévalo, regista di La vendetta di un uomo tranquillo

Qui sotto il prologo del film, la clip con i primi minuti di La vendetta di un uomo tranquillo.



  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming