News Cinema

La tempesta perfetta: la vera tragica storia dell'equipaggio dell'Andrea Gail nel film con George Clooney e Mark Wahlberg

Nel 2000 il regista Wolfgang Petersen porta al cinema il drammatico e spettacolare La tempesta perfetta, ispirato a una tragica storia vera.

La tempesta perfetta: la vera tragica storia dell'equipaggio dell'Andrea Gail nel film con George Clooney e Mark Wahlberg

Dopo il thriller aereo Air Force One, il regista tedesco Wolfgang Petersen continua la sua carriera americana con un altro film teso e spettacolare, tratto stavolta da una drammatica storia vera avvenuta nel 1991: è La tempesta perfetta, che esce nel 2000 con molto successo al box office, nonostante le tiepide recensioni, e ottiene due candidature agli Oscar tecnici: miglior sonoro e miglior effetti visivi. Il cast è capitanato (nel vero senso della parola) da George Clooney e comprende Mark Wahlberg, John Hawkes, John C. Reilly, Mary Elizabeth Mastrantonio, Diane Lane, William Fichtner e Michael Ironside. Nonostante gli effetti molto realistici, il film è stato interamente girato in studio, con l'ausilio di numerosi macchinari per riprodurre gli effetti del vento e del mare agitato. La storia da cui nasce è come dicevamo realmente accaduta e gli attori hanno i nomi dei pescatori coinvolti nella terribile tempesta, per le cui scene sono state utilizzate delle riprese dell'uragano Floyd, del 1999. e dell'uragano Grace, dell'epoca della vicenda.

La vera storia de La tempesta perfetta

La tempesta perfetta è tratto dal libro omonimo del giornalista americano Sebastian Junger, pubblicato nel 1997, che raccontava con qualche libertà, come fa il film, quanto accaduto all'equipaggio del peschereccio Andrea Gail, proveniente da Gloucester nel Massachusetts, rimasto coinvolto dall'esplosione della furia della natura e affondato, mentre era a caccia di pescespada a 925 chilometri dalla costa. Nel libro si parla anche del salvataggio della barca a vela Satori, che aveva a bordo tre persone e che nel film è ribattezzata Mistral. Sullo schermo la Andrew Gail viene rappresentata dalla Lady Grace, un'imbarcazione molto simile all'originale. Il fenomeno atmosferico del titolo colpì il Nordamerica tra il 28 ottobre e il 2 novembre 1991, e nacque dalla convergenza tra una tempesta senza nome e l'uragano Grace. Il nome di Tempesta perfetta gli venne dato dopo una conversazione tra il meteorologo di Boston Robert Case e Sebastian Junger. L'espressione inglese non ha solo un significato atmosferico ma è anche un'espressione comune che indica qualsiasi situazione venga aggravata da circostanze impreviste. Il conto totale delle vittime fu di tredici persone, inclusi i membri dell'equipaggio della Gail. Le onde salirono oltre i 10 metri e colpirono la costa, dalla Nova Scotia canadese alla Florida, fino ad arrivare a Portorico.

In Massachussets e nel Maine i danni furono più ingenti, con oltre 100 case distrutte sulla terraferma, tra cui quella che era la residenza estiva dell'allora presidente George H. W. Bush. La Andrew Gail scomparve all'improvviso dai radar, senza segnalare una situazione di emergenza o pericolo alla Guardia Costiera (come si vede invece nel film), coi suoi sei uomini dell'equipaggio, mentre il peschereccio si trovava nell'Atlantico. Il capitano Tyne, interpretato nel film da Clooney, aveva una esperienza decennale alle spalle e non avrebbe esposto i suoi uomini a rischi inutili. Mentre nel film li vediamo dirigersi verso la tempesta per non rovinare il carico pescato, a causa del malfunzionamento della macchina del ghiaccio, nella realtà la barca era già diretta sulla via del ritorno da tre giorni quando si ritrovò all'improvviso travolta dalla tempesta e non ebbe tempo per reagire e lanciare un allarme. L'elicottero della Guardia Nazionale partito da Long Island non rispose in realtà alle chiamate del Satori o dell'Andrea Gail, ma era decollato per soccorrere un pescatore giapponese al largo della costa del New Jersey. La missione non ebbe successo (il pescatore venne tratto in salvo in seguito da una nave cargo romena) e l'elicottero dovette essere abbandonato: 4 membri dell'equipaggio vennero salvati dopo aver trascorso sei ore in acque gelate, mentre l'ultimo purtroppo non venne più ritrovato. La tragica fine dell'equipaggio dell'Andrea Gail è raccontata nel film, che ha scontentato alcuni dei parenti dei pescatori che hanno intentato causa alla produzione.



  • Saggista e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming