News Cinema

La ruota delle meraviglie: "il mio miglior film" secondo Woody Allen

130

Nella sua recente autobiografia, uscita in Italia per La Nave di Teseo, il grande regista americano definisce quello del 2017 con protagonista Kate Winslet il suo lavoro migliore.

La ruota delle meraviglie: "il mio miglior film" secondo Woody Allen

In quel bellissimo e divertentissimo libro autobiografico che si intitola "A proposito di niente", già disponibile in e-book per La nave di Teseo, che presto lo pubblicherà anche in versione cartacea, Woody Allen parla in lo stesso brio, lo stesso umorismo e la stessa intelligenza del suo cinema della vita e della sua carriera (e sì, ovviamente, anche delle accuse rivoltegli dal clan Farrow).
I commenti e le riflessioni riguardo i suoi film sono spesso veloci e sbrigativi, ma anche piuttosto significativi.
E quello che Allen definisce nel libro "a tutt'oggi il mio miglior film" è La ruota nelle meraviglie, diretto nel 2017  e con protagonista Kate Winslet.

Parlando di La ruota delle meraviglie, Allen lo definisce influenzato da Tennessee Williams come già fu il precedente Blue Jasmine. "Blue Jasmine fu un successo e Cate Blanchett vinse l’Oscar," scrive Allen. "E Kate Winslet fu altrettanto potente in La ruota delle meraviglie".
Il titolo originale del film era un altro, racconta Allen. Era Coney Island Whitefish: "un’espressione, per chi non lo sappia, che nasce dal sesso che si consumava nottetempo sotto la passerella di legno. I preservativi venivamo buttati nell’oceano, ma la marea li faceva tornare a riva, da cui il nome: “i pesci bianchi di Coney Island”. La scena che spiegava questa curiosità ittiologica venne tagliata, e Alisa, la montatrice, suggerì il titolo attuale."

Leggi anche La nostra recensione di "A proposito di niente", autobiografia di Woody Allen

"Dato che ero cresciuto non lontano da Coney Island," scrive anche Allen, "nel film c’erano abbastanza elementi autobiografici, tra gangster e un ragazzino che odia la scuola. Decidemmo inoltre di usare il colore in chiave poetica e che Vittorio [Storaro, il direttore della fotografia, n.d.r.] avrebbe cambiato le luci nel corso delle scene per sottolineare le emozioni e stilizzare il dramma. Comunque, malgrado tanti sforzi creativi, rimanevo con un alluce – o con un intero piede – nel Quartiere francese."

Leggendo "A proposito di niente" veniamo anche a sapere che con Kate Winslet Allen avrebbe dovuto lavorare diversi anni prima: era stata lei, infatti, la prima scelta per il ruolo di protagonista femminile in Match Point. Ma, racconta il regista, "una settimana prima delle riprese mi telefonò per dirmi che non ce la poteva fare. Era stanca e non voleva stare troppo tempo lontana dai suoi bambini." Fu così che Allen si rivolse a Scarlett Johansson, che divenne una sua musa.
E, mentre la Winslet, all'indomani del riespolodere della bufera mediatica attorno ad Allen arrivato proprio in concomitanza con l'uscita di La ruota delle meraviglie, prese le distanze dal regista, Scarlett Johnasson è rimasta una sua orgogliosa sostenitrice.



  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming