La Pellicola d'Oro: la preparazione di un set raccontata dai professionisti del settore

- Google+
4
La Pellicola d'Oro: la preparazione di un set raccontata dai professionisti del settore

Tutti noi amiamo il cinema, ma solo chi è stato su un set cinematografico sa quanto lavoro e quante professionalità ci siano dietro alla realizzazione di un film. Nella prima edizione della manifestazione Videocittà, La Pellicola d'oro ha organizzato un bellissimo incontro all'Ex Dogana di Roma intitolato "La Preparazione di un set raccontata dai professionisti del settore”

Preceduto dalla consegna del premio alla carriera al grande scenografo premio Oscar Gianni Quaranta, che l'ha ricevuto dalle mani del presidente dell'Anica Francesco Rutelli, in poco più di un'ora, in un vero e proprio format teatrale curato dal regista Enzo De Camillis, ideatore del Premio, il numeroso pubblico presente ha assistito all'alternarsi sul palco dei rappresentanti di ognuno dei reparti, la cui collaborazione è indispensabile per portare sullo schermo la visione dello sceneggiatore e del regista.

Ogni professionista del settore - dal direttore di produzione allo story-board artist, dallo scenografo al direttore della fotografia, dal rumorista alla costumista, dall'esperto di armi a quello degli effetti speciali e così via - ha illustrato con chiarezza il suo lavoro, raccontato aneddoti, presentato i suoi collaboratori e descritto le sue competenze mentre veniva man mano allestito un ambientato sotto un ponte del Tevere, con arredi, dolly per le riprese, costumi, luci e infine due stuntmen che hanno dato vita a una realistica scazzottata conclusa da un colpo di pistola, con una pistola automatica appositamente creata e preparata per l’occasione. Un format veramente ben fatto e originale che andrebbe portato nelle scuole, perché siamo sicuri che farebbe venir voglia a molti ragazzi di intraprendere uno dei numerosi lavori offerti e richiesti dal cinema e dall'audiovisivo in generale. 

Questi i nomi di alcuni dei professionisti che hanno dato vita alla serata: Roberto Leone (direttore di produzione, Pellicola d’Oro 2013 con il film Diaz), Marco Valerio Gallo (Storyboard Artist, Pellicola d’Oro 2018 con il film Brutti e cattivi, che ha lavorato anche in Lo chiamavano Jeeg Robot), Gianni Quaranta (scenografo premio Oscar con il film Camera con vista, 1987), Omero Muzzi (attrezzista), Maurizio Gennaro (Direttore della fotografia A.I.C.), Cesare Emidi (capo macchinista, Pellicola d’Oro 2017 per L'estate addosso), Stefano Marino (capo elettricista Pellicola d’Oro 2013 per Educazione siberiana), Johanna Bronner (costumista), Sabrina Salvitti (sarta di scena, Pellicola d’Oro 2018 con il film La tenerezza), Flavio Altissimi e Daniele Salvestri (Stunt coordinator e stuntmen), Franco Ragusa (effetti speciali, Pellicola d’Oro Venezia 2018 con Suspiria), Massimo Anzellotti (effetti sonori, 2018 con il film Mr. Felicità).

La Pellicola d’Oro nasce nel 2011 per riconoscere i Mestieri e gli Artigiani del Cinema Italiano: appartengono a loro i nomi che scorrono sui titoli di coda di un film, che pochissimi leggono e di cui ancora meno conoscono il valore e non hanno idea dell’importanza del loro contributo nel dare vita alla forma d'arte più collettiva che esista.



Daniela Catelli
  • Saggista e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Lascia un Commento
Lascia un Commento