News Cinema

La Bella e la Bestia, al cinema in 800 sale: alcune curiosità sul film

44

Il film di Bill Condon con Emma Watson è una rivisitazione in live action del classico d'animazione Disney del 1991

La Bella e la Bestia, al cinema in 800 sale: alcune curiosità sul film

La Bella e la Bestia, rivisitazione in chiave live action del classico d'animazione Disney del 1991, arriva nei cinema italiani giovedì 16 marzo, anche in 3D, distribuito in 800 copie da The Walt Disney Company Italia.
In attesa di assistere al fantastico viaggio di Belle, ecco alcune curiosità sul film diretto da Bill Condon con protagonista Emma Watson, circondata da un cast stellare che comprende Dan Stevens, Luke Evans Kevin Kline, Josh Gad, Ewan McGregor interpreta, Stanley Tucci, Audra McDonald, Gugu Mbatha-Raw, Hattie Morahan, Nathan Mack, Ian McKellen e Emma Thompson.

Alcune curiosità sul film La Bella e la Bestia

L'ambientazione della storia e il costume di Belle:
Il lungometraggio animato del 1991 si apriva su una radura incantata, con tutto un sipario di tronchi e rami d'edera che si scostava per rivelare il castello in lontananza, incastonato da qualche parte tra le montagne, non lontano da un paesino senza nome, in un punto non meglio definito della Francia. E tutti gli avvenimenti della storia accadevano in un'epoca imprecisata, ma sicuramente molto molto tempo fa. Il regista del live action Bill Condon, non solo si è preso carico di dare un volto reale ai personaggi della fiaba animata, ma ha anche tentato di dare una collocazione storica e geografica alla narrazione. La scelta più logica è ricaduta sulla data di pubblicazione del racconto originale: siamo nel XVIII secolo e la cittadina di fantasia ispirata al villagio di Conque nel sud della Francia, dove vivono Belle e suo padre, prende il nome dall'autrice Gabrielle-Suzanne Barbot de Villeneuve, che per prima immaginò l'amore fantastico tra una giovane donna e una bestia mostruosa.



Nel riproporre le atmosfere frou-frou della Francia settecentesca, la costume designer vincitrice dell'Oscar Jacqueline Durran ha messo insieme un team di ricamatori, cappellai, gioiellieri, pittori e artisti tessili, in una prodigiosa staffetta di stoffe e accessori durata meno di tre mesi, in cui sono state confezionate gonne fluenti cariche di pizzi e parrucche architettoniche con cascate di boccoli, a metà tra il lusso di Versailles e il mondo descritto nel cartoon anni 90. Il vestito blu della protagonista è stato riempito di tasche dove mettere libri e ai piedi, al posto delle scarpette da danzatrice, Belle calza grossi stivali per cavalcare comodamente.
Ma la sfida più grande, ha ammesso la Durran, è stata creare il vestito giallo che Belle indossa nella sala da ballo gialla, sotto l'enorme lampadario di cristalli gialli. L'abito, realizzato con oltre 50 metri di stoffa, è il risultato di una sovrapposizione di strati di organza decorati con preziosi cristalli swarovski, nel film cosparsi sulla seta da Madame Guardaroba. È un abito senza corsetto né crinolina, per permettere a Emma Watson di muoversi liberamente come nessun altra principessa prima di lei.
Ricapitoliamo : niente corsetti, stivaloni e ampie tasche da riempire con libri. La Belle di Condon appare ancora più rivoluzionaria in un'epoca che invece la vorrebbe civettuola.

Altre curiosità sul film e sui suoi protagonisti:

  • Il film mostra al pubblico il temperamento arrogante del Principe prima che diventi la Bestia e approfondisce la vita di Belle prima del suo arrivo al castello.
  • Josh Gad, che veste i panni di Le Tont, l'aiutante di Gaston, è noto ai fan della Disney per aver prestato la voce a Olaf nella versione originale del film d'animazione Frozen - il Regno di Ghiaccio.
  • Luke Evans, perfetto nel ruolo dell'egocentrico Gaston, è anche un cantante affermato, avendo preso parte a numerosi musical teatrali nel West End di Londra.
  • Per immergersi nel personaggio, Kevin Kline ha approfondito la musica e la mitologia di ogni carillon creato da Maurice.
  • Ian McKellen, che interpreta il maggiordomo Tockins, è un fan di La Bella e la Bestia di Jean Cocteau, che ricorda come uno dei primi film che lui abbia mai visto.
  • Le riprese principali del film si sono svolte presso gli Shepperton Studios di Londra e poi in diverse location sparse per il Regno Unito.
  • Il castello del Principe/Bestia è una combinazione di vari stili architettonici, anche se gli scenografi si sono ispirati principalmente al Rococò francese utilizzato nella prima metà del 1700. L'ala ovest, invece, rispecchia il Barocco Italiano, che ha un aspetto più sinistro e oscuro
  • Il pavimento della sala da ballo è stato realizzato con 1114 m² di finto marmo e il suo design è ispirato a un motivo presente sul soffitto dell'abbazia benedettina di Braunau, in Germania.
  • Nell'intento di creare una Bestia fotorealistica, mantenendo l’espressività interpretativa di Dan Stevens, è stata utilizzata una combinazione di performance capture e MOVA facial capture. Stevens ha inoltre svolto delle sessioni di facial capture in uno studio separato


Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming