News Cinema

L'Harry Potter Truck sbarca a Milano

In questi giorni, la Piazza del Duomo di Milano non ospita solamente il monumento più importante della città lombarda, ma anche una mostra su ruote dedicata ad Harry Potter e Il Principe mezzosangue. L’hanno inaugurata, di fronte a centinaia di fan, 3 interpreti del film.


Dopo essere partito da Londra ed aver sostato qualche giorno ad Amsterdam, l’Harry Potter Truck è arrivato a Milano, dove, in Piazza del Duomo, ha permesso ai fan dei libri di J.K. Rowling di fare una breve incursione nel magico mondo di Hogwarts. Ideato per promuovere Harry Potter e il principe Mezzosangue – sesto film della serie – l’Harry Potter Truck, che abbiamo vistato con passione ed entusiasmo, è un grosso camion che ospita al suo interno i costumi di Harry Potter, Albus Silente e del nuovo professore di Difesa Contro le Arti Oscure Horace Lumacorno, più alcuni oggetti di scena come il Cappello Parlante e Firebolt, la scopa volante più veloce che ci sia. Una porta di legno separa questi preziosi “memorabilia” dallo studio di Albus Silente, completamente ricostruito in ogni singolo dettaglio, comprese le innumerevoli boccette contenenti pozioni prodigiose, la poltrona rosso bordò e ben 2 bacchette magiche.

A presiedere all’inaugurazione di questa singolare mostra itinerante sono stati tre attori dei film, e cioè James e Oliver Phelps, interpreti dei gemelli Wesley, ed Evanna Lynch, che in Harry Potter e l’Ordine della Fenice ha vestito per la prima volta i panni della stramba Luna Lovegood. Orde di adolescenti li hanno aspettati per ore sotto il sole, armati di libri da farsi autografare, cappelli da mago e macchine fotografiche. “Non ci aspettavamo tutta questa gente” – hanno commentato i Phelps, che nella capitale inglese hanno sentito tante urla solamente alle anteprime. Li abbiamo incontrati anche qualche ora prima del red carpet e, non avendo ancora visto il nuovo Harry Potter, li abbiamo pregati di darci qualche gustosa anticipazione. “I nostri personaggi” – hanno risposto – “apriranno un fantastico negozio di articoli di magia, in cui si potranno trovare polverine di ogni genere e matite ‘vomitose’. Il negozio è descritto benissimo nel libro, e quando siamo arrivati sul set, ci siamo accorti che la ricostruzione era ottima”. Oliver Phelps ci ha detto che il sesto film è senza dubbio il suo preferito: “Si ride di più, c’è molto romanticismo e una componente dark molto accentuata. Non si tratta di un vero e proprio film dell’orrore, ma il risveglio delle forze del male ha fatto sì che alcune scene fossero decisamente spaventose”. Un po’ tristi all’idea di lasciare (dopo I doni della morte parte prima e seconda) la saga di Harry Potter, James e Oliver sono entusiasti del lavoro di David Yates, regista sia del Principe Mezzosangue che dell’Ordine della Fenice. “David ha sviluppato molto bene ciò che hanno creato gli altri” – ha spiegato James. “Chris Columbus ha introdotto i nostri personaggi, Alfonso Cuaron ha avuto l’idea di farli parlare in modo che l’uno completasse le frasi dell’altro, Mike Newell li ha resi chiassosi, vivaci e un po’ oltraggiosi. Yates, infine, ne ha mostrato la grande vulnerabilità, ad esempio quando il loro papà viene attaccato”.

Anche Evanna Lynch ama moltissimo Il Principe Mezzosangue, in cui l’amicizia fra Luna e Harry Potter diventa più forte. “Lui comincia a fidarsi di lei e ad accettare l’idea di avere un’alleata un po’ bizzarra”. Entrata piuttosto tardi nel folto gruppo di attori potteriani, nel 2006 la Lynch ha battuto 15.000 ragazzine provenienti dalla Gran Bretagna e dall’Irlanda, ottenendo il ruolo a cui più di ogni altro ambiva. “Sentivo di conoscerla come nessun altro” – ci ha raccontato. “E’ stato strano passare dallo status di semplice fan a quello di attrice. Un po’ mi mancano le file davanti alle librerie nei giorni in cui uscivano i libri. I fan di Harry Potter sono eccezionali, ti raccontano storie strepitose e hanno magliette fenomenali, anche io ne ho fatta una, e in un’occasione mi sono dipinta le unghie di blu e sopra ognuna ho scritto ‘Harry Potter’”.

L’Harry Potter Truck resterà a Milano fino al 3 luglio. I visitatori non dovranno pagare il biglietto e all’interno del bus potranno sia giocare con il nuovo videogioco ispirato al film che farsi scattare una foto che li ritrae sulla poltrona di Silente. Quest’ultima chicca vale sicuramente il viaggio.



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming