News Cinema

King Vidor protagonista della retrospettiva della 70esima edizione della Berlinale

34

È stata annunciata oggi la prima decisione ufficiale di programmazione del nuovo direttore artistico del Festival di Berlino, Carlo Chatrian.

King Vidor protagonista della retrospettiva della 70esima edizione della Berlinale

La retrospettiva della 70esima edizione del Festival di Berlino, che si terrà dal 20 febbraio al 1° marzo 2020, sarà dedicata al regista, produttore e sceneggiatore americano King Vidor, personaggio centrale nella storia del cinema statunitense, attivo soprattutto dagli anni finali dell'era del cinema muto fino alla fine degli anni Cinquanta, e quindi grande protagonista della Golden Age di Hollywood.
L'annuncio, arrivato oggi, è il primo annuncio ufficiale di programmazione sulla Berlinale del 2020, la prima firmata dal nuovo direttore artistico Carlo Chatrian, che l'anno scorso aveva affiancato in veste di "osservatore" il direttore artistico uscente, Dieter Kosslick, e che lavora in collaborazione con la direttrice esecutiva Mariette Rissenbeek.

Autore di oltre cinquanta film, King Vidor affrontò tutti i generi del cinema e lavorò con attori come Gary Cooper, Joseph Cotten, Marion Davies, Bette Davis, Henry Fonda, John Gilbert, Lillian Gish, Audrey Hepburn, Jennifer Jones e Gregory Peck. Tra i suoi titoli più noti ci sono le folla, Il campione, La cittadella, Nostro pane quotidiano, Amore sublime, Duello al sole, La fonte meravigliosa, Peccato (da cui è tratto il fotogramma qui sopra, che ritrae Bette Davis alla sua ultima collaborazione con la Warner) e il kolossal Guerra e pace.
"Vogliamo esprimere la nostra gratitudine alla Deutsche Kinemathel per questa vasta retrospettiva," ha dichiarato Chatrian. "Siamo sicuri darà alle generazioni più giovani e a quelle più mature l'oppurtunità di vedere o rivedere una selezione di grandi film che li porteranno nell'universo di un cineastra unico. King Vidor era convinto che il cinema potesse portare un messaggio all'umanità, e era pronto a modificare il linguaggio cinematografico per raggiungere il suo scopo. Ancora oggi è, ancor pià forse di altri vecchi maestri il cui stile è chiaramente identificabile, una fonte d'ispirazione per coloro che vogliano raccontare il mondo di oggi e le sue rapide trasformazioni."

La retrospettiva del Festival di Berlino consisterà in 35 film scelti nell'arco di cinque decenni di carriera del regista, e la maggior parte di essi verrà proiettato nel formato originale dei 35mm.



  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming